Home Cronaca Estorsione a un imprenditore: boss e suoi familiari dal gup

Estorsione a un imprenditore: boss e suoi familiari dal gup

502 views
0

Caltanissetta – Sono stati chiamati in udienza preliminare perché a loro carico pende una richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla procura. Perché accusati i avere tentato di spremere soldi a un imprenditore.

E questa loro azione – è la tesi accusatoria – avrebbe fatto leva su Cosa nostra. Già perché tra coloro i quali sono stati coinvolti nell’inchiesta v’è anche il boss di Riesi Francesco Cammarata.

Con lui sono interessati al dossier anche la moglie, la cinquantasettenne Maria Sciacchitano, i loro figli la ventinovenne Teresa e il ventiduenne Giuseppe Cammarata,  il trentasettenne Orazio Migliore e il cinquantacinquenne Giuseppe Montedoro – Danilo Tipo, Giovanni Maggio,  Flavio Sinatra e Cinzia Bellomo,- tutti accusati di  estorsione continuata ed aggravata dai metodi mafiosi.

Nel loro mirino sarebbe finito un imprenditore riesino che opera nel settore agricolo e quello delle forniture di materie prime metalliche per fabbri e aziende del settore.

A lui, secondo quanto sarebbe emerso dalla tesi accusatoria, il gruppo finito al centro dell’indagine avrebbe voluto estorcergli, in totale, 30 mila euro.

L’inchiesta è stata punteggiata da più tappe, la prima delle quali nell’estate dello scorso anno quando è scattato l’arresto del presunto esattore del pizz

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi