Home Cronaca Fallito agguato in strada, giovane sotto accusa per tentato omicidio 

Fallito agguato in strada, giovane sotto accusa per tentato omicidio 

733 views
0

Caltanissetta – È con il rito abbreviato che sarà processato per quello che per l’accusa è stato un fallito agguato. Azione scattata l’estate dello scorso anno.

Allora fratello e sorella, in auto, sarebbero stati bersaglio di alcuni spari partite da un’arma impugnata da due giovani in sella a uno scooter, ma casco in testa per celarne l’identità.

E adesso per uno di loro, almeno questa è la tesi della procura ,  è scattato il processo. Che si celebrerà a carico di un diciannovenne, Giuseppe P.  ritenuto uno dei due attentatori entrati in azione il 22 agosto dello scorso anno in via Venezia.

Tentato omicidio, aggravato dal metodo mafioso, oltre che porto e detenzione di armi, le contestazioni che pendono a suo carico.

Il giovane, nel settembre dello scorso anno, è stato destinatario di ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita dalla polizia. In quel frangente è stato arrestato anche un altro giovane. Ma poi la misura cautelare a suo carico è stata annullata perché avrebbe avuto un alibi di ferro per il giorno e l’ora dell’attentato.

Nel loro mirino sarebbe finito un quarantasettenne, S.A. in quel momento in auto insieme alla sorella. Entrambi, in quell’agguato, sono rimasti feriti.

Un proiettile vagante, in quei frangenti, ha colpito un’altra auto mandando in frantumi il finestrino. E la donna che guidava ha poi avvertito dell’accaduto la polizia. Così è partita l’indagine che poi, poco tempo dopo, ha fatto scattare i due arresti.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 1 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi