Home Cronaca Forum siciliano dei movimenti per l’acqua, indice puntato contro i gestori

Forum siciliano dei movimenti per l’acqua, indice puntato contro i gestori

659 views
0

Caltanissetta . «La costituzione dell’Ati, più volte sollecitata negli anni anche ai sindaci della ex provincia di Caltanissetta, ci fa ben sperare che si possa finalmente applicare in ogni sua parte la legge regionale di riordino della gestione delle risorse idriche». Così il Forum siciliano dei movimenti per l’acqua ed i beni comuni, in una lettera aperta indirizzata, tra gli altri,  al presidente dell’Ati idrico di Caltanissetta, ai sindaci componenti del direttivo dell’Ati ed ai sindaci componenti dell’assemblea territoriale idrica della ex  provincia di Caltanissetta.

Lo stesso Forum ha rinnovato « l’auspicio che l’Ati di Caltanissetta possa seguire l’esempio dell’Ati di  Agrigento, mettendo fine alla cattiva gestione privata di questi anni ed andando verso la costituzione di una Azienda speciale consortile quale gestore pubblico dell’ambito provinciale».

Indice puntato, da parte dello stesso Forum, contro i gestori idrici di livello provinciale e di sovrambito. E in tal senso è stato sottolineato come «Il Forum ha sempre considerato una violazione della volontà popolare espressa con i Referendum del 2011 il fatto che le risorse idriche continuino ad essere gestite da soggetti privati – nel caso di specie per il sovrambito per il 75% da una multinazionale francese e per l’ambito ed una società spagnola –  e che sul bene comune primario si continui a fare quel profitto che il secondo quesito referendario aveva abrogato. Tale violazione è ancora più grave – è stato aggiunto – se a fronte degli ingentissimi contributi pubblici e delle tariffe corrisposte dai cittadini perdurano a distanza di molti anni i disservizi che le popolazioni subiscono».

Ed è stata guardata con favore la richiesta, da parte delle forze sindacali rivolte all’Ati, un incontro con i rappresentanti di Caltaqua e Siciliacque, rispettivamente gestori d’ambito e di sovrambito «a fronte di disservizi divenuti insostenibili per la popolazione» ha concluso il Forum.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi