Home Cronaca Fu ucciso per vendetta, l’accusa vuole tre condanne

Fu ucciso per vendetta, l’accusa vuole tre condanne

482 views
0

Caltanissetta – È dalle richieste di condanna dell’accusa che si partirà, dopo le repliche difensive, per l’emissione della sentenza d’appello per un omicidio che sarebbe maturato per vendetta.

Il delitto in questione è quello di Crocifisso Sartania ucciso nel lontano 1995 perché – secondo la tesi investigativa – avrebbe maltrattato la sua compagna, sorella di uno degli imputati.

E in questo secondo passaggio in aula sono stati chiamati alla sbarra Carmelo Curvà, Cristoforo Palmieri  – i primi due assolti in primo grado e tornati sotto processo su appello della procura – e Orazio Rolletto.

Quest’ultimo è il solo condannato nel precedente processo con la pena a dieci anni di reclusione, oltre al pagamento di una provvisionale e di un risarcimento in favore delle parti civili.

E anche la procura generale ha chiesto la conferma di quel verdetto, oltre alle condanne anche degli altri due già assolti al termine del primo processo celebrato con rito abbreviato.

La stessa accusa, sempre in appello, ha sollecitato la condanna a diciotto anni per Cuvà e trent’anni per Palmieri. Così come chiesto in passato dalla procura. Per un altro imputato ancora, anch’egli assolto, non è stato proposto appello.

Secondo l’accusa, la vittima sarebbe stata uccisa per vendetta e poi il suo corpo sarebbe stato dato alle fiamme. E il caso, per diverso tempo, è rimasto irrisolto.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi