Home Cronaca Fugge e sperona auto e agente, inseguito e arrestato: era sotto effetto...

Fugge e sperona auto e agente, inseguito e arrestato: era sotto effetto di droga

285 views
0

Caltanissetta – Sotto l’effetto di droga s’è reso protagonista di un inseguimento mozzafiato con la polizia. Perché nel momento in cui gli è stato imposto l’alt, piuttosto  che fermarsi ha speronato l’auto ed è fuggito a tutto gas.

La scena s’è ripetuta più volte, fino a quando i poliziotti hanno dovuto esplodere qualche colpo in aria per spaventarlo un po’.

A più riprese sono nati inseguimenti, l’ultimo dei quali iniziato nel pieno centro abitato di Caltanissetta e che s’è chiuso poi parecchi chilometri dopo, a Delia.

Su lui, il venticinquenne nisseno R.T., pendono adesso le pesanti contestazioni di tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, danneggiamento aggravato e guida in stato di alterazione psicofisica da sostanze stupefacenti.

Una prima volta, dopo un primo inseguimento tra le vie della città, è stato bloccato dalla polizia, ma ancora una volta ha tentato la fuga.

Ma in questo caso mettendo a rischio la vita di un agente perché lo ha travolto ed è scappato ancora pigiando forte sull’acceleratore.

Durante il successivo inseguimento il fuggitivo ha speronato l’auto della polizia che tentava di fermarlo. La corsa folle, in alcuni tratti anche contromano, è andata avanti lungo la strada provinciale 134, è proseguita lungo la statale 640 – tra il raccordo per Pietraperzia e direzione Agrigento – per poi proseguire lungo la strada provinciale 34. Si è chiuso a  Delia.

I poliziotti, a Delia, nel tentativo d’intimorirlo per farlo fermare, hanno esploso alcuni colpi di pistola. Una volta bloccato, il venticinquenne ha opposto resistenza, aggredendo i poliziotti con calci e pugni. Gli agenti per immobilizzarlo, sono pure rimasti feriti.

Il ragazzo è stato poi trasferito all’ospedale Sant’Elia per essere sottoposto a esami tossicologici. Ed è risultato positivo ai cannabinoidi e alla cocaina.

Da qui l’arresto disposto dalla procura per un ampio ventaglio di contestazioni. Il ragazzo è stato così rinchiuso in una cella del carcere Malaspina.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi