Home Cronaca Giocate a sbafo per oltre 170 mila euro, parola all’accusa per una...

Giocate a sbafo per oltre 170 mila euro, parola all’accusa per una sospetta ludopatica

672 views
0

Caltanissetta – Parola all’accusa. Così a carico di una sospetta ludopatica che avrebbe giocato scommesse per centinaia di migliaia di euro senza pagare un soldo.

Una montagna di giocate del «10 e lotto» quelle che nei primi mesi di quattro anni fa – sarebbe stato, per l’esattezza , il febbraio del 2018 – la trentaduenne nissena A.G. – assistita dall’avvocatessa Monia Giambarresi – avrebbe effettuato accedendo al sistema informatico della Lottomatica.

 L’ammontare delle scommesse, secondo la ricostruzione investigativa, supererebbe largamente il tetto dei centosettantamila euro.

Da qui, successivamente, l’apertura di un procedimento a suo carico per le ipotesi di frode informatica e accesso abusivo a un sistema informatico.

È stata disposta, nei suoi confronti, su richiesta della stessa difesa, una perizia psichiatrica. E alla fine l’esperto nominato dal giudice è giunto alla conclusione che la sua capacità d’intendere e di volere sarebbe stata ridotta, ma non del tutto.

Durante l’istruttoria dibattimentale, che adesso s’è chiusa, il giudice ha anche negato l’audizione di una psicologa, rigettando la richiesta dalla difesa.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi