Home Cronaca I furbetti del coronavirus: “Fuori per punti spesa, creme antirughe, i fiori...

I furbetti del coronavirus: “Fuori per punti spesa, creme antirughe, i fiori e grigliate in compagnia”

2.438 views
0

MUSSOMELI – Sono i furbetti del coronavirus, una furbizia pericolosa per loro e gli altri.  Così succede di tutto.  “Giusto per controllo, non sono iperteso ma potrebbe misurami la pressione?”.  Questa è  uno delle tante  richieste  insensate che sono pervenute, in questi giorni   al Pronto Soccorso di Mussomeli. Malati immaginari e, talvolta, in malafede dato che più di un paziente  si  è recato all'”Immacolata Longo”, dopo che era stato fermato e aveva giustificato la fuoriuscita con un malessere. Pronto soccorso che diventa alibi ma giova  ricordare che i nosocomi sono luoghi privilegiati per il contagio. Recarsi in corsia quando non si ha bisogno di visite, è un rischio per chi è costretto a lavorare all’ospedale così come  per chi è incapace di stare a casa.  La  casistica degli indisciplinati  è ampia: dal pensionato che si mette in fila in banca o alla posta per l’estratto conto, alla signora che riempe  il carrello del supermercato all’inverosimile e, dopo aver pagato ed essere uscita fuori,  torna dentro perchè ” ha dimenticato i punti premio fedeltà”.  Chi si reca in farmacia per creme di bellezza e antirughe, l’allegra comitiva che si riunisce per una grigliata in campagna dove l’aria è salubre. Chi esce in emergenza per comprare  l’uovo di pasqua o per procurarsi luci, amplificazioni ed effetti scenici per i flash mob. Chi lascia le mure domestiche alla  disperata ricerca di un bouquet di fiori. Poi ci sono i fatalisti: “Se ha da succedere deve succedere”. I “genetisti” quelli che credono che il virus sia ereditario, per cui  “se io sto bene anche la mia famiglia è immune”, così   baci e abbracci  con i parenti fino al centesimo grado. Infine per fortuna c’è la maggioranza, quelli che fanno il proprio dovere. Stare a casa  e uscire il meno possibile. E’ una regola di buonsenso  non  un atto eroico, quello è una prerogativa di chi oggi è in trincea. Rispettare le misure anticontagio   è determinante per salvare Italia e italiani.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4 / 5. Vote count: 22

Vota per primo questo articolo

Condividi