Home Eventi Il 29 novembre esce “L’ultimo piano” il nuovo singolo di Gero Riggio

Il 29 novembre esce “L’ultimo piano” il nuovo singolo di Gero Riggio

774 views
0

Mussomeli – Il 29 novembre esce in digital download e in radio “L’ultimo piano” il suo nuovo singolo che anticipa il nuovo album che uscirà a gennaio. Il 9 dicembre online il video. Cosi dice Gero in un suo post su facebook : “ Sono stracolmo di gioia in un’epoca dove emergere è diventato molto difficile sento ancora il bisogno di chiedere alla rete e a chi mi conosce un sostegno totale. Ho tante cose incredibili da raccontarvi attraverso le mie canzoni. Non vedo l’ora! Che il viaggio abbia inizio”. In questo brano in cui Gero Riggio è autore e compositore, hanno suonato: Vincenzo Marranca (Basso Elettrico) e Leo Curiale (Programmazione,  Synth) che ha curato anche la produzione artistica, gli arrangiamenti e il mixaggio. Registrato interamente presso il Master Play Studio di Leo Curiale a Mussomeli (CL). Masterizzato da Gianni Bini presso gli Hog Studios a Viareggio (Lu). L’album uscirà con Carioca Records (Label e Distribuzione).” Il tema di questo brano – racconta Gero Riggio – è incentrato sulla continua ricerca della’ forma’ più che al ‘contenuto’ di una generazione interessata alle mode, a curare l’apparenza. E’ un invito a ricercare quel posto nel mondo dove sentirsi bene con se stessi, dove ritrovarsi e ritrovare la felicità. La mia, per esempio, l’ho trovata guardando il Panorama mozzafiato dall’ultimo piano di un Grattacielo a New York: ‘un futuro che spesso sfugge dalle mani se ci fissiamo con i rumori e non con gli altri sensi, tutti vogliamo solo dimostrare ma nessuno coglie l’essenziale: stare bene con se stessi”. Il senso della canzone, spiega il cantautore di Mussomeli, si evince dall’idea alla base del videoclip (regia di Leo Curiale): “La scelta come location della sala da ballo abbandonata dello storico Palazzo Trabia di Mussomeli di proprietà della famiglia Mingoia riflette in pieno il significato del brano. Chissà quante persone si sono conosciute in quel posto. Chissà quanti ricordi belli e felici legati a quel posto. Ed è proprio la ricerca della felicità quasi dimenticata il senso del brano. Mentre si fa a gara a rincorrere le mode, ad affollarsi nelle metropolitane, ad allontanarsi innaturalmente dai propri ricordi per cercare di sperimentare nuovi orizzonti, mentre avviene questa sorta di migrazione della ragione, il cuore è ancorato dove si è stati bene. Ed è grazie ad un mio personale viaggio che ho trovato un posto che mi ha fatto sentire bene: un comune terrazzo di un grattacielo a New York. Un posto che mi ha fatto sentire minuscolo in mezzo a quello spettacolo sconfinato di cemento, di luci e di cielo” Gero si definisce cantautore e sognatore e forse in questa sua ultima fatica si cela il senso della sua anima un po’ guascona ed un po’ romantica. In questo suo percorso, il cantautore di casa nostra, si esibirà il 6 dicembre al Teatro Morelli di Cosenza come ospite della finale live del Premio “Musica contro le mafie” che Gero Riggio ha vinto nel 2018.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi