Home Cronaca Il coronavirus mette in ginocchio Acquaviva e Villaba

Il coronavirus mette in ginocchio Acquaviva e Villaba

1.406 views
0

ACQUAVIVA PLATANI – Mentre a Mussomeli i contagi raggiungono quota 32 e lo spettro
della zona rossa diventa qualcosa di più che preoccupante, nelle vicine Acquaviva Platani e Villalba la
battaglia contro il Covid vive una fase più recrudescente. Premesso che Acquaviva Platani è già zona
rossa, le notizie che il Sindaco Salvatore Caruso ha dato nel suo comunicato serale di venerdì 09
aprile su facebook sono di ben 18 positivi, che rientrano nei ristretti nuclei familiari già colpiti la
scorsa settimana. “La situazione è abbastanza complicata – dice Caruso – e ci mette in preoccupazione
ed è per questo che chiedo alla cittadinanza di seguire le indicazione che vengono date”. Con varie
ordinanze il sindaco ha cercato di porre un valido deterrente al propagarsi del virus: dall’ordinanza
con cui ha disposto la chiusura del cimitero a quella dove si vieta di sostare nelle ville comunali, così
come il divieto di sostare in Piazza Plado Mosca se non lo stretto necessario per attraversala o per
l’esigenza degli acquisti relativi alle attività presenti, così come è stata predisposta l’ordinanza che
vieta il mercato settimanale, ad eccezione della bancarella alimentare. Inoltre, sono sospese le attività
ecclesiastiche per la quarantena fiduciaria del parroco padre Rosario, dato il contatto dello stesso con
un altro prelato, mussomelese,  risultato positivo. Per concludere dice il sindaco: “ teniamo alta la guardia affinchèpossiamo uscire da questa situazione di impasse”. Se Acquaviva Platani piange, Villaba non ride: con l’ordinanza n.6 del 09/04/2021 Maria Paola Immordino, Sindaco di Villalba, predispone la chiusura dei plessi scolastici nella giornata di lunedì 12 aprile per effettuare la sanificazione. La causa di questo intervento è stata la positività al Covid di un’insegnante delle scuole elementari che comporterà la messa in atto di una serie di tamponi per gli alunni delle classi dell’istituto scolastico. Così come il rientro per recupero previsto per oggi sabato 10 aprile sarà rinviato a data da destinarsi. “Mi rendo conto che siamo tutti stanchi, ma per scongiurare l’ulteriore propagarsi del virus ed evitare che Villalba diventi zona rossa, dando un colpo di grazia all’economia locale, dobbiamo stare molti attenti ed evitare il più possibile di uscire se non strettamente necessario. Alzare il livello di guardia diventa necessario per impedire di avere la meglio ad un virus che per adesso è particolarmente contagioso a causa delle varianti. Per cui utilizzare sempre la mascherina , igienizzare le mani frequentemente, evitare in modo assoluto gli assembramenti, queste sono le uniche armi contro il contagio”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4.1 / 5. Vote count: 18

Vota per primo questo articolo

Condividi