Home Eventi Il professore Antonio Mistretta ha presentato a Firenze i dati del portale...

Il professore Antonio Mistretta ha presentato a Firenze i dati del portale antibufala dell’Istituto Superiore di Sanità

2.739 views
0

MUSSOMELI – L’ananas non brucia i grassi e il caffè non è nocivo per il fegato. Sono alcune della convinzioni prive di fondamento smascherate  nel corso del Forum risk management,  svoltosi a Firenze presso la Fortezza da basso la scorsa settimana, dove si è parlato del portale internet ISSalute (www.issalute.it) tramite il quale l’Istituto Superiore di Sanità diffonde corrette informazioni sulle malattie utilizzando un linguaggio semplice e accessibile a tutti per combattere il “dottor Google”, troppo spesso fonte di disinformazione.

Il portale ISSalute è articolato in differenti sezioni, una delle quali è specifica sulle cosiddette “fake news o bufale scientifiche”, che smonta molte false credenze che circolano erroneamente nell’opinione pubblica, relative a varie tematiche, quali l’alimentazione (la carne rossa fa venire il cancro, scaldare o cuocere i cibi con il microonde è pericoloso, la dieta del gruppo sanguigno fa bene alla salute, ecc.), i vaccini (10 vaccini obbligatori sono troppi, i vaccini e l’autismo, ecc.) i farmaci, l’attività fisica, e tante altre ancora.

In meno di due anni da quando il sito è stato messo in rete, senza ricorrere ad alcuna sponsorizzazione e sulla base esclusiva del passa parola, si sono ottenuti circa 7 milioni di utenti unici e10 milioni di visualizzazioni.

A presentare questi risultati straordinari è stato il professor Antonio Mistretta, che è direttore della Scuola di Specializzazione in Igiene dell’Università di Catania e si occupa di comunicazione scientifica presso l’Istituto Superiore di Sanità a Roma come componente del comitato di coordinamento del Portale ISSalute.

Pur non essendo nato a Mussomeli, il prof. Antonio Mistretta, che parallelamente al suo lavoro coltiva la passione per la scrittura e ha pubblicato tre romanzi, due dei quali di ambientazione mussomelese, ha le sue radici nella nostra terra perché appartiene ad una famiglia illustre, i Mistretta Malaspina, ed è figlio del compianto prof. Nino Mistretta, pneumologo di fama internazionale

Condividi