Home Cronaca La FPCGIL: “L’ospedale di Mussomeli affonda. Dove sono i medici argentini?”

La FPCGIL: “L’ospedale di Mussomeli affonda. Dove sono i medici argentini?”

1.251 views
0

Mussomeli – “Dal primo al 9 gennaio presso l’ospedale di Mussomeli è stata trovata una soluzione tampone con la presenza di un medico anestesista-rianimatore con reperibilità notturna 20/8, una ‘risposta’ all’emergenza figlia della cattiva gestione della sanità del nostro territorio”. Lo  scrive la FPCGIL Caltanissetta in una nota durissima a firma del Segretario Generale Angelo Polizzi, di A. La Marca, S. Cardinale A. La Marca, L. Corda e M. Foglietto. Nel documento si legge: “Quest’ultimo episodio va a sommarsi alla ormai cronica carenza di medici specialisti presso l’ospedale di Mussomeli e anche presso i servizi territoriali che hanno sede a Mussomeli ma che interessano l’ampia zona del Vallone. Più volte abbiamo denunciato tale carenza e con lo stesso vigore anche la mancanza di adozione, da parte della dirigenza della ASP 2 di Caltanissetta, di efficaci provvedimenti che quantomeno riuscissero a limitare i danni derivanti dalla carenza di importati figure professionali. La situazione dell’ospedale di Mussomeli è diventata ormai insostenibile e, a parere di questa O.S. è impensabile che un presidio di così tale importanza sia ridotto nell’impossibilità di erogare i livelli minimi  di assistenza. Da troppi anni abbiamo registrato le continue promesse di soluzioni che ad oggi non hanno trovato nessuna concretezza. È per questo motivo che chiediamo a gran voce e pretendiamo riposte sul che fine hanno fatto quei medici argentini, chirurghi, pediatri, ginecologi, ortopedici e tra questi ben 10 anestesisti, il cui arrivo è stato più volte annunciato e che venivano considerati i salvatori delle sorti de nostro ospedale? Che fine hanno fatto i medici che hanno partecipato ai bandi dedicati promossi dall’azienda sanitaria e i cui vincitori ancora non sono stati assunti? Quando si pensa di dare sostituzione ai vari medici specialistici di cui è carente il poliambulatorio di Mussomeli? Quando nello stesso sarà riattivato il PPI Pediatrico? E quando sarà nuovamente disponibile al consultorio familiare il medico ginecologo? Non nascondiamo ancora stupore per chi, in questa fase così delicata, si straccia le vesti a difesa del nostro ospedale, dopo che per anni ha proposto soluzioni a dir poco fantasiose e rivelatesi non percorribili e perciò non risolutive, così come ci fanno una certa impressione le prese di posizioni provenienti da più parti che hanno da sempre avallato e continuano ad avallare queste inverosimili quanto farlocche soluzioni e che adesso anch’essi si associano al grido di allarme”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4.4 / 5. Vote count: 9

Vota per primo questo articolo

Condividi