Home Cronaca La Protezione Civile della Lombardia in visita a Sutera e Campofranco

La Protezione Civile della Lombardia in visita a Sutera e Campofranco

386 views
0

Campofranco – Durante la calda giornata del 25 luglio 2023 hanno fatto visita i volontari della protezione civile guidati dall’Arch. Fulco del Dipartimento di Protezione Civile Regionale Siciliano insieme ai volontari Lombardi del Parco del Ticino, l’Associazione del Botticino e Franciacorta nell’ambito del gemellaggio fra la regione Lombardia e la Regione Sicilia. Ad accogliere i volontari lombardi le associazioni locali, gruppo “Fontana delle Rose” Protezione Civile coordinato da Michele Bevilacqua e il gruppo ERA radioamatori coordinato da Gabriella Migliore. Il gruppo Lombardo ha incontrato il Sindaco di Campofranco Rosario Nuara. Nella riunione operativa si è parlato di temi fondamentali come: il coordinamento tra le associazioni di Protezione Civile presenti nel territorio e il Comune di Campofranco sottolineando l’importanza del lavoro congiunto per massimizzare l’efficacia delle azioni di protezione civile, garantendo una risposta coordinata in situazioni di emergenza. Il Dipartimento Regionale Siciliano ha sottolineato il suo impegno nell’investire significativamente nella formazione dei volontari, fornendo loro le competenze e le
attrezzature necessarie per affrontare al meglio le sfide legate alle attività di protezione civile. Nell’incontro, l’arch. Fulco ha infatti riferito che da quest’anno con la convenzione sottoscritta fra il DRPC Sicilia, il Corpo Forestale e i Vigili del Fuoco, l’operatore volontari con adeguata formazione potrà operare e spegnere principi d’incendio. Successivamente il convoglio si è spostato presso il museo Etnoantropologico di Sutera dove è stato accolto dalla neo eletta amministrazione comunale. Dopo la pausa pranzo in cui i volontari hanno potuto degustare i prodotti come la “Mbriulata”, visitato il museo e discussi piani strategici per lo spegnimento e la bonifica dei luoghi percorsi dagli incendi, considerato il rischio significativo che questa minaccia rappresenta per il territorio come purtroppo si evince dalla triste cronaca di questi giorni, il gruppo si è spostato sulla vetta del Monte San Paolino, punto strategico per le attività AIB in quanto presente in vedetta un operatore del Corpo Forestale Regionale che ha il compito di avvistare gli incendi e segnalarli alla sala operativa che attiva prontamente tutte le attività necessarie per combattere gli incendi. I volontari della protezione civile hanno potuto studiare il territorio e gli incendi attivi. Esterrefatti non solo per il magnifico panorama ma anche per l’efficienza e l’importanza di questa vedetta posta sul balcone della Sicilia la colonna mobile si è diretta presso la sede dell’associazione “Fontana delle Rose” di Campofranco, terminando l’incontro con i saluti finali. La protezione civile è una realtà che deve essere migliorata e potenziata in quanto a servizio di tutta la cittadinanza. In queste giornate di emergenza in tutta la penisola la protezione civile con i suoi volontari scende in campo per assistere le popolazioni colpite e per combattere gli incendi attivi. Un
maggiore coinvolgimento da parte dei giovani può sicuramente giovare al potenziamento di tale sistema. Invitiamo tutti gli interessati ad iscriversi all’associazione di Protezione Civile “Fontana delle Rose” di Campofranco.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi