Home Cronaca L’imperativo è «arginare i contagi», disposte misure di sicurezza per le festività...

L’imperativo è «arginare i contagi», disposte misure di sicurezza per le festività pasquali

702 views
0

Caltanissetta – Stretta sui controlli durante le festività pasquali. È stata disposta durante un vertice in prefettura a cui hanno preso parte sindaci e commissari straordinari dei comuni della provincia nissena, responsabili provinciali delle forze di polizia e rappresentanti dell’azienda sanitaria provinciale.

Il rafforzamento delle misure di prevenzione e controllo, secondo programmi, sarà attuato in tutti i comuni con il supporto delle polizie locali. Sì, perché l’analisi dei dati epidemiologici ha reso necessario un rafforzamento delle misure, soprattutto nelle aree urbane ritenute a maggiore rischio di assembramenti.

Da qui l’intensificazione delle verifiche da parte delle Forze dell’ordine, con al loro  fianco i militare impiegati nell’operazione ribattezzata “Strade Sicure” e polizie locali «per – è stato rimarcato – attenti e rigorosi servizi di prevenzione a carattere generale e di controllo sull’osservanza del vigente impianto regolatorio e delle prescrizioni comportamentali riguardanti i movimenti e gli spostamenti lungo le arterie provinciali, con particolare riferimento alle località della provincia maggiormente a rischio di assembramento, attuando ad un tempo attenti controlli sull’osservanza del divieto di mobilità nei giorni della settimana santa e sul rispetto del “coprifuoco” dopo le 22».

Mentre per vigilare sul fronte limitazione degli spostamenti tra comuni e tra province differenti, sono stati predisposti capillari servizi di controllo, che in questo caso chiameranno in causa anche la polizia stradale, «con una mirata attenzione alla mobilità di accesso alla provincia nissena con interventi preventivamente pianificati e lungo le strade di scorrimento extra urbano, potenzialmente interessate da flussi di traffico più intensi», è stato spiegato.

Le misura da adottare verranno pianificate in un tavolo tecnico con a capo il questore Emanuele Ricifari.  E, secondo previsioni, saranno impiegato quanti più uomini e mezzi, con pattuglie anche appiedate, perché la presenza sul territorio sia particolarmente percepita e tangibile.

Poi il prefetto Chiara Armenia ha evidenziato come «il momento attuale rappresenti uno snodo cruciale che richiede un particolare impegno sul duplice fronte della gestione della campagna vaccinale e su quello della costante attenzione al contenimento della diffusione del virus, per non vanificare gli sforzi finora compiuti» E ha esortato la popolazione «a tenere un comportamento virtuoso e rispettoso delle regole anti contagio».

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.7 / 5. Vote count: 3

Vota per primo questo articolo

Condividi