Home Politica Luvaro: “Servono idee, non ideologie. Giorno 24 tutti insieme contro indifferenza e...

Luvaro: “Servono idee, non ideologie. Giorno 24 tutti insieme contro indifferenza e speculatori della politica”

1.566 views
0

Mussomeli –  “L’appuntamento in programma  Venerdì 24 gennaio alle ore 19.00 presso il ristorante ‘Al Castello’, non è incontro politico ma un confronto. Un think tank, un serbatoio di idee per Mussomeli”. A spiegarlo è uno dei promotori Sebastiano Luvaro  L’imprenditore precisa: “Dal mio punto di vista, risollevare il paese è possibile ma serve un esercito di soli soldati o di soli generali. Se vogliamo dare una sterzata, un cambio di rotta al nostro paese tutti siamo chiamati a fare la nostra parte, con eguale dignità. Non è una questione di appartenenza a questo o a quel partito ma di attaccamento al paese. Sia chiaro, non demonizzo i partiti, però il fatto che una persona sia onesta o disonesta,  capace o incapace non dipende dal possesso o meno di una tessera di partito. Servono idee più che ideologie, menti pensanti e persone che mettano a disposizione del paese i propri talenti. In questo senso ho apprezzato  il gesto di buona volontà del dottore Pino Sorce che, pur avendo raggiunto tutti i traguardi professionali e umani, ha scelto di impegnarsi né per ambizione e neppure per tornaconto ma per amore e responsabilità. Io insisto che bisogna coinvolgere tutti perché finora i grandi nemici sono stati ‘chi me lo fa fare?’ e ‘cosa me ne viene in tasca’. Per un cambio di passobisogna da un lato fare innamorare o rinnamorare tutti i cittadini che sono nauseati dalla gestione della cosa pubblica, dall’altro isolare e allontanare chi vede nella politica solo egoistiche opportunità. Io miro alla più ampia partecipazione di tutti, solo con l’apporto di più mussomelesi, di ogni età, professione, ceto socio-economico e che finora sono rimasti inascoltati o disinteressati, si potrà avere una svolta netta e condivisa. Prima Mussomeli, tutto il resto è secondario, a cominciare da una mia eventuale candidatura non indispensabile e utile  solo se funzionale al bene del paese.”

Condividi