Home Politica Marianopoli, l’opposizione chiede lumi sulla TARI 2022

Marianopoli, l’opposizione chiede lumi sulla TARI 2022

326 views
0

Marianopoli – I Consiglieri Comunali Calogero Casucci, Grazia Noto e Calogero Vaccaro, del gruppo consiliare di opposizione “Forza Democratica Marianopoli”, attraverso un comunicato spiegano che: “con una nota del 16 agosto, inviata al Responsabile del Settore Economico Finanziario del Comune di Marianopoli e per conoscenza anche al Presidente del Consiglio Comunale Maria Luisa Calabrese, a seguito dell’adozione della determinazione n. 24 del 26-07-2022 del suddetto Settore Economico Finanziario con la quale è stata approvata lista di carico TARI 2022, hanno fatto richiesta affinché gli venga rilasciata copia completa del Ruolo TARI 2022 e copia di eventuali elenchi di contribuenti esonerati o beneficiari di riduzioni ed incentivi, relativamente al pagamento della tassa sui rifiuti (TARI), tra i quali quelli beneficiari degli incentivi di cui all’art. 4 del Regolamento approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 43 del 30 Novembre 2017 relativo all’adozione di cani abbandonati. La richiesta di questi atti è stata fatta, per come indicato nella nota dell’opposizione, a fronte delle manifestate e numerose lamentele della cittadinanza residente e di quella emigrata, circa la presunta esosità della tassa sui rifiuti. Il ruolo approvato con la suddetta determinazione n. 24 del 26-07-2022, ai fini dell’applicazione della TARI per l’esercizio 2022, presenta, per come riportato nella stessa, a fronte di n. 1035 partite iscritte, un gettito complessivo di € 267.075,74, suddiviso in: TARI Comunale e Addizionale Provinciale. E’ intendimento – si legge ancora –  dei consiglieri di opposizione approntare uno studio sulla spesa e sulle entrate relative al servizio di raccolta e lo smaltimento dei rifiuti finalizzato a una verifica della congruità della tassa applicata ai cittadini. Perciò tale richiesta. Non appare possibile, è il dire ricorrente tra i cittadini, che essendo stato più volte e ripetutamente propagandato da parte del Sindaco di Marianopoli di essere premiati come tra i comuni più virtuosi e ricicloni della Sicilia, che in altri comuni (meno virtuosi?) riescono ad abbassare la tassa e nel nostro Comune invece no. Qualcosa non funziona ed è per questo che intendiamo, sostengono i consiglieri opposizione, approntare uno studio di approfondimento della materia iniziando attraverso la visione degli atti richiesti e di quelli che, se necessario, chiederemo ancora. Le informazioni -concludono – richieste attengono formalmente all’esercizio del mandato consiliare, essendo esse preordinate a verificare l’efficacia e l’imparzialità dell’azione amministrativa in un settore particolarmente nevralgico come quello di un importante servizio che il Comune è chiamato a rendere e dell’effettiva riscossione delle relative imposte comunali da parte dell’amministrazione competente”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi