Home Cronaca Minacce e botte ai genitori per spillargli soldi, giovane sotto inchiesta

Minacce e botte ai genitori per spillargli soldi, giovane sotto inchiesta

1.356 views
0
immagine di archivio

Caltanissetta – Non avrebbe esitato minacciare i suoi familiari, anche di morte, pur di rimediare quattrini. E quelle richieste di soldi sarebbero state praticamente quotidiane.

A  spezzare questa catena è stata una denuncia a suo carico. E il suo nome è finito nel registro delle notizie di reato per le ipotesi di estorsione aggravata e maltrattamenti in famiglia.

Al centro delle vicenda è finito un trentacinquenne di Riesi, Gaetano B. – assistito dall’avvocato Sandro Valenza – a carico del quale è stata chiesta e ottenuta la consulenza degli esperti.

È stata la stessa procura a proporla raccogliendo l’assendo del gip che, in incidente probatorio, ha concesso l’esame.

Sarà una psichiatra ad analizzare le condizione dell’indagato. Dovrà verificare  la sua eventuale pericolosità sociale e quali siano, in realtà, le capacità d’intendere e di volere del trentacinquenne.

Ma lo stesso giudice ha disposto che l’indagato, prima di sottoporsi a consulenza, debba effettuare il test per appurare che sia negativo al covid. Un passaggio nodale prima che l’attività possa partire.

Secondo la tesi accusatoria non avrebbe esitato a minacciare di morte, insultare e prendere pure a botte i genitori, il padre in particolare, pur di ottenere il denaro.

Una situazione da incubo, come gli inquirenti lo hanno ritenuto, che sarebe andata avanti per anni. Sarebe inziiata sei anni addietro e si sarebe protratat fino ai giorni nostri.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 2.8 / 5. Vote count: 5

Vota per primo questo articolo

Condividi