Home Cronaca Mini arsenale scovato dai cani, finisce in cella

Mini arsenale scovato dai cani, finisce in cella

860 views
0

Riesi – Gli hanno trovato un mini arsenale nella stalla. Sono stati due anni addestrati dell’unità cinofila di Palermo e Catania.

Così il cinquantaquattrenne Antonio Volpe di Riesi è stato arrestato dai carabinieri per detenzione illegale di armi e munizioni. Un’arma era con matricola abrasa, l’altra è risultata rubata in Piemonte.

“Vera” e “Derril”, i due cani della cinofila, hanno scovato un mini arsenale dentro una stalla di un fondo di contrada Figotto, nelle campagne di Riesi.

In particolare sono stati scovati una pistola, una Beretta calibro 7,65 con matricola abrasa e un fucile calibro 12 che è risultato essere stato rubato nel 2006 a Crescentino, nel Vercellese.

In un altro locale dello stesso immobile, i carabinieri hanno poi trovato 35 cartucce per pistola calibro 7,65 e 20 cartucce per fucile caricate a pallettoni.

Da qui l’arresto di Volpe – diefso dagli avvocati Giovanni Maggio e Tiziana Giardina –  che, su disposizione della procura nissena, è stato rinchiuso in una cella del carcere Malaspina di Caltanissetta.

È già comparso dinanzi il gip che ha convalidato il provvedimento cautelare disponendo la permanenza in carcere dello stesso riesino.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 3

Vota per primo questo articolo

Condividi