Home Cronaca Montedoro, omaggio alla memoria dell’appuntato Salvo morto in un inseguimento

Montedoro, omaggio alla memoria dell’appuntato Salvo morto in un inseguimento

494 views
0

Montedoro – Omaggio all’appuntato di Montedoro morto tredici anni fa durante un inseguimento con i banditi. È stato ricordato con una cerimonia alla presenza del tenente colonello Alessio Artioli che s’è soffermato sulla figura dello stesso militare deceduto.

Nel corso della funzione religiosa, celebrata dal parroco della chiesa Maria Santissima del Rosario di Montedoro, don Massimiliano Novembre, è stato ricordato il triste episodio in cui ha perso la vita l’appuntato Giovanni Salvo.

Erano presenti funzione religiosa i familiari del militare scomparso e diverse autorità, tra le quali il sindaco di Montedoro, Renzo Bufalino, la presidente del consiglio comunale di Montedoro Tiziana Salvo, il comandante della compagnia dei carabinieri di Mussomeli, il capitano Giuseppe Tomaselli, i rappresentanti della sezione di Mussomeli dell’Associazione nazionale carabinieri e dell’Associazione nazionale paracadutisti ed i delegati della rappresentanza militare.

La commemorazione si è conclusa con la deposizione di una corona d’alloro sulla lapide dedicata al caduto al “Parco della Rimembranza dei caduti in guerra”.

È il 9 ottobre 2009 che l’allora carabiniere scelto Giovanni Salvo – che dopo il decesso è stato promosso al grado di appuntato – in servizio alla stazione carabinieri di Villaricca, nel Napoletano. È rimasto ucciso-

Quel giorno, durante un servizio antirapina, si è lanciato all’inseguimento di due giovani in sella a uno scooter. Durante lo stesso inseguimento, l’appuntato Salvo, su un  motociclo, non  si è accorto di un autobus fermo a destra della carreggiata, ed è finito contro lo spigolo posteriore sinistro del mezzo, finendo pesantemente sull’asfalto. Per la gravità delle ferite, pochi minuti dopo è deceduto.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 1 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi