Home Cronaca Montedoro: in 15 giorni due giovani si sono tolti la vita. Il...

Montedoro: in 15 giorni due giovani si sono tolti la vita. Il sindaco: “Non è il paese dei suicidi”

17.144 views
0

Montedoro -Stesso paese, stessa generazione e  stessa tragica fine. La comunità di  Montedoro è affranta e frastornata, nell’arco di quindici  giorni due giovani, poco più che ventenni, hanno deciso di togliersi la vita anzitempo. Ieri i funerali del 27enne che ha preannunciato su Youtube l’intento, purtroppo messo in pratica, di farla finita. Dopo una serie di video, l’ultimo dei quali in cui lanciava strali contro le ingiustizie della società, si è impiccato . Quindici giorni prima era stato un 25enne che aveva scritto la parola fine sparandosi in auto.  Gli inquietanti e macabri punti in comune  non finiscono qui; entrambi portavano lo stesso nome ed erano amici. “Si tratta – spiega il sindaco Renzo Bufalino – di semplici coincidenze temporali. Non vorrei che passasse il messaggio che Montedoro è il paese dei suicidi. Non è così. Le due tragedie che si sono abbattute sul nostro paese hanno dinamiche molto diverse. La prima è stata totalmente inaspettata, ha riguardato un giovane introverso ma che non aveva mai dato avvisaglie di disagi nè con una situazione familiare problematica. Chi si è procurato la morte l’altro ieri era una persona fragile, tanto da essere seguita dai servizi sociali. La perdita della madre è stato un evento che ha segnato la sua esistenza e personalità. Certamente ha scelto di lasciare questo mondo in modo plateale, quasi in diretta. Ma voglio  precisare  che a Montedoro le problematiche giovanili non sono superiori a quelle presenti nel resto d’Italia. Per una crudele casualità, ripeto,  gli eventi sono avvenuti in un lasso di tempo ristretto. Probabilmente, nell’ultimo caso, il ragazzo con una personalità travagliata ha emulato l’atto compiuto dal suo amico e pressoché coetaneo.Certamente occorre interrogarsi – prosegue Renzo Bufalino –  sui problemi e sulle difficoltà, talvolta non avvertiti  o inascoltati, che riguardano ragazzi e ragazze. In tal senso, insieme al parroco, organizzeremo al più presto un incontro per interrogarci e porre soluzioni su tutte le criticità, i problemi e disagi esistenziali dei giovani. In segno di lutto e vicinanza alle famiglie colpite da questi drammi, l’Amministrazione Comunale ha deciso di annullare tutti gli eventi e i festeggiamenti in programma per il prossimo carnevale“.

Condividi