Home Cronaca Morte bianca, condannato il datore di lavoro

Morte bianca, condannato il datore di lavoro

1.248 views
0

Caltanissetta – Condannato per la morte di un suo operaio. Esattamente com’era già accaduto un anno fa al termine del processo di primo grado.

Così si è chiuso il  processo per un imprenditore edile nisseno, Massimo Polizzi  che in appello s’è visto confermare la pena a un anno e quattro mesi con il beneficio della pena sospesa.

Per questa morte bianca, l’imputato – difeso dagli avvocati Sergio Iacona e Sonia Costa  – è stato processato per l’ipotesi di omicidio colposo.

Capo d’accusa legato al decesso dell’operaio cinquantatreenne Giuseppe La Delfa  precipitato dal ponteggio che stava smontando da uno stabile alla  periferia dell’abitato nisseno.

La tragedia, per l’esattezza, risale al primissimo pomeriggio dell’11 ottobre 2012. Lo sfortunato operaio, mentre si trovava sull’impalcatura che stava smontando, ha perso l’equilibrio finendo nel vuoto.

L’impatto al suolo, dopo un volo di parecchi metri, non gli ha lasciato scampo. Il suo cuore, poco dopo, s’è fermato per sempre

 E nel procedimento che ne è scaturito i familiari della vittima, in particolare la moglie, i figli  e il fratello (assistiti  dagli avvocati Maria Francesca Assennato e Gianluca Firrone) si sono costituiti parti civili.

A loro i giudici , già al termine dle primo processo, hanno già riconosciuto una provvisionale di 20 mila euro  ciascuno

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi