Home Cronaca Mussomeli, allo Sgadari torna il jazz

Mussomeli, allo Sgadari torna il jazz

485 views
0

Mussomeli – Doppietta vincente lo scorso  mercoledì 27 luglio con i due eventi all’insegna della cultura e del divertimento, nell’ambito del programma dell’Estate mussomelese. Continua la Settimana della cultura a cura dell’Amministrazione comunale e della Proloco. Alle 18.00  al Chiostro Monti, presso la Biblioteca Paolo Emiliani Giudici, si è tenuta la presentazione di L’Ombra del Principe, Il Ministro, Il Fiduciario Fascista. Nel feudo elettorale di Caltanissetta, per Salvatore Sciascia Editore, con l’autore Gero Di Francesco Dopo i saluti dell’assessore alla Cultura Jessica Valenza, sono intervenuti Roberto Mistretta –giornalista e scrittore- e Marcello Saija, docente universitario. Ha moderato, ancora una volta, Rita La Monica di BCsicilia che -fra l’altro- ha letto dei versi da Le parerocchie di Regalpetra particolarmente significativi e indicativi dell’atavica condizione di una Sicilia, vessata e abusata ieri come oggi- di fronte alla quale un deputato nazionale chiude gli occhi, tanto è lo stato di miseria dei minatori salinari della simbolica Regalpetra. L’evento è stato molto stimolante per la discussione che ha generato. Alle 21.00 invece Piazzetta Firenze è stata  teatro di Note di Jazz al Museo per la serata animata da Studio Jazz Group, per giovani e diversamente giovani.  “Un genere musicale che mette d’accordo tutti” così l’assessore Valenza che –all’indomani della serata- si definisce particolarmente soddisfatta non solo per la massiva partecipazione di pubblico ma anche e soprattutto per le chiamate ricevute dai genitori che si sono congratulati per le iniziative che hanno sortito il benefico effetto di fare uscire i ragazzi da casa, invocando una replica. L’evento infatti è stato mirato a fare cultura all’insegna della leggerezza e del divertimento. Per non dire -ovviamente!- della convivialità. Infatti oltre alle note di jazz, è stato  possibile assaporare sangria e stuzzichini -generosamente distribuiti dalla Proloco-  e perchè no? anche una visita al ricco museo guidata dal dott. Michele Ognibene, membro del Consiglio di Biblioteca e da Rita La Monica alla scoperta dei tesori che hanno fatto grande il nome del nostro paese.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi