Home Eventi Mussomeli, concluso il convegno su desertificazione e cambiamento climatico

Mussomeli, concluso il convegno su desertificazione e cambiamento climatico

443 views
0

Mussomeli – Giovedì si è concluso a Mussomeli il convegno “Il verde urbano e le infestanti: tra rischio desertificazione e cambiamento climatico”.

Evento organizzato con la collaborazione dell’Ordine dei dottori Agronomi e dei dottori Forestali di Caltanissetta e la SRR provincia Nord Caltanisetta e la Federazione Regionale dei dottori Agronomi e dei dottori Forestali Sicilia.

Ha aperto i lavori il Sindaco Giuseppe Catania che ha portato i saluti dell’amministrazione. Successivamente ha preso la parola l’Assessore al Verde Pubblico Michele Spoto, specificando che le aree verdi urbane rappresentano una risorsa fondamentale per la sostenibilità e la qualità della vita in città. Oltre alle note funzioni estetiche e ricreative, esse contribuiscono a migliorare la qualità dell’aria, contrastare il cambiamento climatico, ridurre l’impatto ambientale dei centri urbani, aumentare la biodiversità, creare ambienti più freschi, il benessere psico-fisico dell’uomo, la creatività dei bambini.

Interventi estremamente interessanti si sono susseguiti i saluti da parte di autorevoli ospiti. Nell’ordine Sabrina Diamanti, Presidente nazionale dei dottori Agronomi e dei dottori Forestali e di Maria Giovanna Mangione in rappresentanza della Federazione Regionale dei dottori Agronomi e dei dottori Forestali Sicilia, il Dott. Peppuccio Bonomo in rappresentanza del Parco delle Madonie.

Si sono susseguiti gli interventi di Rosario Rosano (U.O. Gestione del verde di Urbano e Giardini Storici del Comune di Palermo), il ruolo del tecnico nella gestione del verde pubblico; Davide Mondino (Presidente ordine dottori agronomi e dottori forestali di Cuneo), l’uso sostenibile dei diserbanti nelle aree pubbliche alla luce delle nuove normative; Carmelo Fruscione (dottore forestale esperto in verde pubblico), il verde pubblico problema o risorsa; Enrico Russo (consulente per la informatizzazione degli uffici Area del Decoro Urbano del Comune di Palermo), il censimento del verde urbano e la digitalizzazione dei dati per una corretta gestione del patrimonio arboreo cittadino; Giuseppe Leto (agronomo), la biodiversità in ambito urbano. Possibilità utilizzo wildflowers.

Presenti all’incontro anche diversi amministratori locali come ad esempio: Salvatore Caruso (sindaco di Acquaviva Platani), Giuseppe Grizzanti (sindaco di Sutera), Rina La Monica (vice sindaco di Villalba), ed i tecnici del Comune di Caltanissetta, nonché diversi agronomi e forestali provenienti da diverse province siciliane.

Durante il convegno sono state trattate le tematiche più rilevanti relative alla gestione delle erbe infestanti in ambito urbano e periurbano, nonché le tematiche relative ad una corretta gestione del verde pubblico in quanto risorsa per i cittadini e non solo.

Inoltre, si è discusso della nuova leggere regionale sull’agroecologia “Disposizioni In materia di agroecologia, di tutela della biodiversità e dei prodotti agricoli siciliani e di innovazione tecnologica in agricoltura” n. 21 del 29/07/2021, in particolare dell’articolo 3 (Divieto di uso dei biocidi). Articolo che secondo i partecipanti all’evento dovrebbe essere approfondito ed eventualmente modificato/migliorato al fine di evitare confusione da parte della P.A. in sede di applicazione.

Nel pomeriggio, infine, come da programma è stato effettato un sopralluogo tecnico al parco urbano Salvatore Genco al fine studiare e programmare eventuali interventi da eseguire.

Ha conclusione il sindaco ha manifestato tutto il suo apprezzamento per la qualità dei relatori e degli interventi effettuati attraverso cui è stato possibile arricchire la cassetta degli attrezzi a disposizione di tutti i comuni che ogni giorno devono affrontare la cura del verde urbano che si presenta sempre più difficile e complicata per il dispendio di risorse e mezzi economici che questa comporta, senza tralasciare un aspetto decisivo e fondamentale costituito dalla necessaria collaborazione da parte dei cittadini nel curare la parte di territorio adiacente alla propria abitazione.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi