Home Cronaca Mussomeli e il Vallone fra gli otto progetti selezionati nel contrasto alle...

Mussomeli e il Vallone fra gli otto progetti selezionati nel contrasto alle tossicodipendenze

636 views
0

Secondo il Rapporto tossicodipendenze 2020, che rappresenta l’analisi a livello nazionale dei dati rilevati attraverso il Sistema Informativo Nazionale per le Dipendenze, sono 125.428 le persone dipendenti da sostanze assistite in Italia dai Servizi pubblici per le dipendenze. Per l’86% pazienti di genere maschile, mentre l’eroina rimane la sostanza primaria più usata dagli utenti in trattamento. Un tema, quello delle dipendenze da sostanze, purtroppo, più attuale che mai. Che, a distanza di un quarto di secolo dalla morte di Vincenzo Muccioli, fondatore di San Patrignano, ha visto implementare notevolmente il ventaglio delle sostanze stupefacenti. Da queste, davvero poco edificanti premesse, prende le mosse il progetto “Rendi la tua vita stupefacente”, approvato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri -Dipartimento per le politiche antidroga- finalizzato al contrasto alle tossicodipendenze in ambito sperimentale. “Un progetto della portata di 99,6 mila euro, che prevede la realizzazione di interventi di prevenzione e contrasto alle tossicodipendenze e che vede, fra i partner’s il comune di Mussomeli con il coinvolgimento di enti del terzo settore e delle istituzioni scolastiche di secondo grado del territorio che accolgono la popolazione scolastica dell’intero Vallone” “Esprimo grande soddisfazione per l’approvazione del progetto presentato nell’ambito dell’Avviso pubblico per la selezione di progetti sperimentali in materia di prevenzione delle tossicodipendenze di cui al fondo per la prevenzione della dipendenza da stupefacenti. Il progetto è risultato tra i primi otto in tutta Italia”, così il sindaco di Mussomeli, on. Giuseppe Catania. “Ringrazio la presidente del Consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni, e il sottosegretario, Isabella Rauti, per la sensibilità dimostrata nei confronti di un tema di drammatica attualità che non risparmia giovani nè giovanissimi, anche in aree geografiche e comunità del Paese un tempo immuni da certe malattie. Com’è, peraltro, ampiamente dimostrato anche dalle recenti operazioni delle forze di polizia locale”. A breve verrà fatta la presentazione del progetto con tutti gli stakeholder coinvolti.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 1 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi