Home Cronaca Mussomeli, la morte del piccolo Salvatore Lomonaco: 14 condanne in appello

Mussomeli, la morte del piccolo Salvatore Lomonaco: 14 condanne in appello

2.100 views
0

Mussomeli – Sconto di pena per un drappello d’imputati tirato in ballo per la morte di un bimbo a Mussomeli. Così in questo appello “bis” dopo un iter processuale punteggiato da uno sviluppo particolarmente travagliato.

E si è scritta una nuova pagine, dal punto di vista giudiziario, in relazione alla disgrazia legata alla morte del piccolo Salvatore Lomonaco di 8 anni, che poco più di una dozzina di anni fa ha perso la vita cadendo con la bicicletta in un dirupo.

Pena ridotta, che scende dai precedenti dodici mesi agli 8 ciascuno di adesso, nei confronti Calogera Rossana Salamone, Adriana Navarra, Giovanni Giardina, Marco Costanzo,  Maria Carmela Sola,  Maria Mistretta,  Maria Nobile,  Salvatore Corbetto,  Salvatore Morreale,  Salvatore Nobile  Salvatore Romito,  Salvina Amico,  Vanessa Nobile,  Vincenzo Bonfante  – difesi dagli avvocati Antonio Impellizzeri. Michele Ambra, Walter Tesauro e Rocco Guarnaccia –  chiamati a rispondere di omicidio colposo.

Resta fermo a loro carico il pagamento di provvisionale di 120 mila euro a favore dei genitori del piccolo Salvatore, Giuseppe Lomonaco ed Enza La Greca – assistiti dall’avvocato Giuseppe Dacquì – costituiti parti civili. E se il versamento della provvisionale  in precedenza è stato subordinata alla concessione della pena sospesa per gli imputati, adesso no. La corte d’Appello presieduta da Maria Carmela Giannazzo non lo ha ritenuto vincolante.

Tanto dalla procura generale, attraverso il sostituto Antonino Patti, quanto dalle parti civili, s’è levata la richiesta di confermare il precedente pronunciamento del tribunale.

Gli imputati sono tutti condomini di un palazzo di via Bumarro, zona in cui s’è consumata la tragedia. Lì il bimbo è scivolato con la sua bicicletta in una scarpata, battendo poi il capo contro una grossa pietra. E gli effetti sono stati per lui devastanti.

Quella stradella, interessata in quel momento da lavori, secondo la tesi accusatoria, andava però transennata. Secondo, in sostanza, gli inquirenti quella disgrazia sarebbe stata evitabile.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi