Home Politica Mussomeli, Mancino sollecita: mia proposta ancora nel vuoto, si donino tute e...

Mussomeli, Mancino sollecita: mia proposta ancora nel vuoto, si donino tute e mascherine all’ospedale

1.429 views
0

Mussomeli – Da quel 15 marzo, giorno in cui da un avvocato si è levata la proposta di donare strumenti di protezione medici e paramedici dell’ospedale di Mussomeli e volontari impegnati in prima linea nella battaglia contro il coronavirus, è già trascorso diverso tempo. Ma nulla è mutato.

E adesso dallo stesso professionista, ma nella veste di socio fondatore dell’associazione «Mussomeli bene comune», l’avvocato Ruggero Mancino, è tonato sulla questione sollecitando quanto aveva già avanzato poco meno di tre settimane addietro.

Sì perché aveva proposto di donare in beneficenza 6 mila euro all’ospedale di Mussomeli e 2 mila euro alla Croce rossa per l’acquisto di attrezzature medicali e materiale sanitario.

Un passaggio, questo, che dal punto di vista burocratico così come avanzato in origine non sarebbe esperibile. Perché le donazioni in denaro non possono andare direttamente nelle casse dell’Azienda sanitaria ma possono essere versate sul conto corrente della protezione civile.

Da qui il sollecito, da parte dell’avvocato Mancino, perché la stessa associazione «Mussomeli bene comune» acquisti direttamente dispositivi di protezione individuali da donare all’ospedale Immacolata Longo, alla Croce rossa italiana e alla Misericordia.

E lo stesso professionista, in risposta a una proposta che sarebbe stata avanzata pochi giorni dal sindaco di Mussomeli, anch’egli socio fondatore della stessa associazione in questione, ha evidenziato come la soluzione posta dallo stesso capo della giunta comunale sia ormai superata.

Sì, perché Giuseppe Catania avrebbe avanzato l’idea, in maniera informale, di destinare le somme all’acquisto di beni alimentari per le famiglie meno abbienti. La cosiddetta «spesa sospesa».

«Ma il 28 marzo – ha spiegato l’avvocato Mancino – la Regione siciliana ha deliberato contributi per i Comuni destinando a Mussomeli 208 mila euro a sostegno dei nuclei familiari che non percepiscono reddito o altre assistenze economiche… l’invito del sindaco è stato già adottato dal governo regionale».

E lo stesso Mancino ha acceso i riflettori «sull’immobilismo che permane all’interno dell’associazione “Mussomeli bene comune” perché la proposta è stata avanzata il 15 marzo scorso, già in piena emergenza sanitaria».

Da qui il sollecito, rivolto al presidente della stessa associazione, per l’acquisto e la donazione di dispositivi individuali di protezione al personale sanitario dell’«Immacolata Longo» e volontari della Croce rosa e della Misericordia.

Peraltro, ha sottolineato lo stesso avvocato Mancino, nelle scorse ore il responsabile di radiologia dell’ospedale di Mussomeli ha lanciato un appello chiedendo tute monouso, mascherine e occhiali protettivi da donare alà’ospedale «Longo».

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.8 / 5. Vote count: 9

Vota per primo questo articolo

Condividi