Home Cronaca Non era il telefonista della banda di rapitori, assolto per omicidio ex...

Non era il telefonista della banda di rapitori, assolto per omicidio ex carabiniere del Nisseno

213 views
0

Caltanissetta – Non era coinvolto in quel sequestro di persona poi finito nel sangue. Così per un ex carabiniere del Nisseno che era finito nell’occhio del ciclone per un delitto in Emilia Romagna che risale a ben oltre trent’anni addietro

Tutti tirati in in ballo, con ruolo sulla carta differenti, per il delitto per l’uccisione dell’allora ventunenne Pierpaolo Minguzzi, pure lui ex carabiniere, figlio di facoltosi imprenditori, rapito per chiederne il ricatto e poi ucciso ancor prima che fossero avanzate richieste alla famiglia.

Ma alla fine tutti e tre gli imputati sono stati assolti dalla Corte. Non ha retto per nulla il teorema della procura che, di contro, aveva chiesto il carcere a vita per tutti. Le accuse a loro carico si sono sciolte come neve al sole.

Il sequestro dell’ex militare, rampollo di una famiglia benestante, risale alla notte del 21 aprile 1987.

È allora che il ragazzo è stato rapito con l’intento di chieder un riscatto alla famiglia – trecento milioni di lire, moneta a quel tempo in vigore – per il rilascio del ragazzo.

Ma in realtà, secondo la ricostruzione degli inquirenti, il rapito sarebbe stato ucciso ancora prima. E il suo corpo gettato in fondo al fiume Po dopo averlo zavorrato con una grata di ferro.

E per tantissimi anni il caso è rimasto nel limbo. Fino a quando le indagini, dopo tantissimo tempo, sono state riaperte con, peraltro, la riesumazione della salma.

E tre nomi, nel nuovo filone d’inchiesta, sono finito nel registro delle notizie di reato con la pesantissima accusa di omicidio .

In particolare, secondo lo spaccato tracciato dagli inquirenti, l’ex carabiniere gelese sarebbe stato il telefonista della banda di rapitori. Ma i giudici non sarebbe stato lui a chiamare i familiari di Minguizzi per chieder il riscatto.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi