Home Cronaca Non erano né truffatori, né si sono sostituiti ad altri, assolti due...

Non erano né truffatori, né si sono sostituiti ad altri, assolti due morosi per “necessità” 

738 views
0

Caltanissetta – Assolti perché non erano né truffatori, né si sono sostituiti ad altri.  Ma solo morosi per “necessità”. Sullo sfondo una situazione in qualche modo singolare. E prima di mettere in carniere questo verdetto, però, si è dovuto passare  attraverso una fase dibattimentale per una vicenda che, poi, s’è rivelata una bolla di sapone.

Sì perché alla fine i due imputati – assistiti dagli avvocati Salvatore Tona e Calogero Buscarino – sono stati assolti con formula piena dalle ipotesi di truffa aggravata e sostituzione di persona. «Il fatto non sussiste» la motivazione alla base del pronunciamento del giudice Giuseppina Chianetta.

La vicenda ha avuto inizio nel momento in cui i due accusati, che vivevano nella stessa casa, per difficoltà economiche non sono più riusciti a fare fronte alle bollette dell’Enel. Fino a quando la società ha staccato l’utenza.

È in questa fase che intervenuto un loro amico che, per aiutarli, si sarebbe prestato a stipulare un contratto a nome suo, fornendo ovviamente i propri documenti.

Ma qualche mese dopo il problema si è riproposto. Sì, perché i due, sempre per difficoltà economiche non sono riusciti a pagare le bollette. E da quel momento in poi la società avrebbe iniziato a reclamare i pagamenti arretrati da colui che, ufficialmente, risultava come intestatario del contratto.

È stato a quel punto che, forse per paura, il terzo ha presentato una  denuncia per truffa e sostituzione di persona nei confronti dei due amici che aveva aiutato in precedenza. Gli stessi che poi, al termine del procedimento sono stati assolti.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi