Home Cronaca «Non hanno niente a che vedere con gli omicidi», la difesa dei...

«Non hanno niente a che vedere con gli omicidi», la difesa dei boss sconfessa l’accusa

252 views
0

Caltanissetta – I boss non hanno nulla a che vedere con questa catena di omicidi. Così da replicare seccamente alla pioggia di richieste di ergastolo avanzate dalla procura di Caltanissetta.

Questa, in sintesi, la linea difensiva nei confronti dei capi di Cosa nostra a Riesi e del boss di Mazzarino. Stessa linea anche per altri presunti fiancheggiatori pure loro alla sbarra.

Più in dettaglio la difesa ha chiesto un verdetto di non colpevolezza nei confronti di Franco Bellia – assistito dagli avvocati Davide Anzalone e Carmelo Terranova – chiamato in causa per il delitto di Michele Fantauzza, prima rapito e poi torturato e ucciso e, ancora,  i capimafia di Riesi, Pino, Francesco e Vincenzo Cammarata,  il loro cugino Gaetano Cammarata, il  capomafia di Mazzarino, Salvatore Siciliano – per tutti loro il pm ha chiesto il carcere a vita –  Giovanni Tararà con una proposta di 14 anni di reclusione e Salvatore Salamone  –  assistiti dall’avvocato Vincenzo Vitello-  che anche l’accusa ha ritenuto estraneo ai fatti a lui contestati.  Imputato anche Orazio Buonprincipio  – assistito dall’avvocatessa Cristina Grasso – per il quale la procura ha chiesto 15 anni di reclusione.

Sono chiamati in causa, a vario titolo, per i delitti di Angelo Lauria, Gaetano Carmelo Pirrello, Andrea Pirrello, Michele Fantauzza e Pino Ferraro ed i tentati omicidi Salvatore Pasqualino, Tullio Lanza e Salvatore Pirrello.

I parenti delle vittime e il Comune di Riesi – assistiti dagli avvocati Annalisa Petitto, Boris Pastorello, Walter Tesauro, Maria Giambra, Anna Maria Sardella, Paolo Testa, Giovanni Vetri, Antonio Gagliano e Vincenzo Salerno – sono parti civili.

La maxi inchiesta ha interessato anche altri imputati, alcuni per omicidio altri per mafia e pizzo, al centro di altri procedimenti.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi