Home Cronaca «Non occultò o distrusse documenti dell’Irsap» archiviata indagine a  carico di Cicero

«Non occultò o distrusse documenti dell’Irsap» archiviata indagine a  carico di Cicero

506 views
0

Caltanissetta – Archiviata l’inchiesta a carico dell’ex presidente dell’Irsap, Alfonso Cicero. È per distruzione di atti pubblici che era stato aperto un fascicolo a suo carico.

Ma adesso sono stati gli stessi pubblici ministeri Claudia Pasciuti e Davide Spina a chiedere di accantonare definitivamente il dossier perché «il fatto non sussiste e comunque non costituisce reato».

E il gip di Caltanissetta, Gigi Omar Modica ha archiviato. Il nome di Cicero – assistito dall’avvocatessa Annalisa Petitto – era finito nel registro delle notizie di reato per distruzione e occultamento di atti pubblici.

Il fascicolo ha tratto linfa da una denuncia presentata da Mariagrazia Brandara ex commissario ad acta dello stesso Istituto regionale per lo sviluppo delle attività produttive.

Tra le pieghe di quella segnalazione era stato ipotizzato che Cicero avesse “coperto” atti dello stesso Irsap. È cinque anni fa che era stato presentato.

E tra le pieghe era stato fatto anche riferimento a rapporti, con contenuti accusatori nei confronti dello stesso Cicero, redatti  da Giusy Badalamenti componente dell’ufficio di gabinetto dell’allora assessore regionale Maria Lo Bello e di Carmelo Viavattene al quel tempo vice direttore dell’Irsap.

Ma secondo la stessa procura Cicero « non ha distrutto la documentazione» e non avrebbe voluto nascondere quegli atti ma, piuttosto «conservarli idoneamente».  Da qui la richiesta, accolta dal gip, di mandare in soffitta quel dossier.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 2.3 / 5. Vote count: 3

Vota per primo questo articolo

Condividi