Home Cronaca Non offese associazione e iscritti con un post su Facebook, assolto per...

Non offese associazione e iscritti con un post su Facebook, assolto per una diffamazione… che diffamazione non era

473 views
0

Caltanissetta – Assolto per una diffamazione… che diffamazione non era . Né nei confronti di un’associazione, né tantomeno agli stessi iscritti.

È attraverso le pagine di Facebook, secondo l’originaria contestazione, che il cinquantunenne di San Cataldo, Giovanni Cirasa –  assistito dall’avvocato Gianluca Amico – avrebbe diffamato all’associazione «Attivarci Insieme» rappresentata da Claudia Cammarata.

In un post avrebbe fatto riferimento a un’associazione «accusata di mafia» e a «politica e interessi sporchi» e , ancora, «gruppo di bullli… hanno una struttura ben organizzata e segnalano le persone in massa su Fb per non farti parlare, danno a tutti l’appellativo di fascista o leghista o razzista .. questa gente usa la censura come strumento di democrazia… hanno poco di umano e tanto odio verso gli altri».

E tra le righe di quello stesso post, l’imputato ha rimarcato «che questa associazione, a San Cataldo, ha una affidata senza nessuna delibera comunale, sono in pratica degli abusivi, in un appartamento di proprietà di tutti, dove fanno cose private cose a pagamento», dando poi dei «bulli». E di loro ha scritto nomi e cognomi. Uno per uno.

In quel post al vetriolo c’è altro ancora sempre dello stesso tenore. E, alla fine, gli è costata una citazione giudizio per diffamazione.

Ma il giudice Giulia Zappalà, adesso, lo ha assolto perché «non punibile per particolare tenuità del fatto». Questa la motivazione alla base della sentenza emessa.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi