Home Cronaca «Notte brava a Mussomeli», condannato e scarcerato

«Notte brava a Mussomeli», condannato e scarcerato

2.272 views
0

Mussomeli – È la via del patteggiamento che ha scelto un mussomelese sull’onda di una «notte brava» che lo ha cacciato nei guai con la giustizia. E con la condanna è tornato libero.

È stata la soluzione processuale adottata dal trentenne di Mussomeli, P. A., finito in giudizio per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento.

Passando per l’intesa con la procura, alla fine ha patteggiato la pena a 10 mesi di reclusione. Ma il giudice gli ha concesso il beneficio della sospensione.

È una ventina di giorni addietro che il trentenne – assistito dall’avvocato Pietro Sorce – è stato arrestato dai carabinieri perché avrebbe inveito contro di loro nel momento in cui lo avrebbero intercettato in strada.

Era a pochi passi da casa. Ma d’improvviso non soltanto li avrebbe apostrofati, ma li avrebbe pure aggrediti. Questa è la tesi d’accusa mossa a suo carico.

È stato bloccato e poi perquisito. In quei frangenti i militari hanno pure trovato un po’ di droga. Non più un paio di grammi di marijuana che, però, sarebbero serviti solo per suo uso.

Da qui il suo arresto. Poi, dopo l convalida del provvedimento restrittivo, ha ottenuto i domiciliari. Ora, con il patteggiamento della pena, ha guadagnato pure la libertà.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi