Home Cronaca Nuovo piano di emergenza esterna per gli stabilimenti industriali, pronta la bozza...

Nuovo piano di emergenza esterna per gli stabilimenti industriali, pronta la bozza per la consultazione popolare

94 views
0

Caltanissetta – Pronta la bozza del nuovo piano di emergenza esterna per gli stabilimenti industriali a rischio di incidente rilevante della «Bio Raffineria» e dell’«Eco-Rigen». E a fine mese sarà disponibile per la consultazione da parte della popolazione. Ed entro i successivi trenta giorni i cittadini potranno inoltrare alla prefettura richieste e proposte integrative.

Nei giorni scorsi, infatti, il prefetto di Caltanissetta, Chiara Armenia , ha presieduto una riunione conclusiva dei lavori dell’organismo tecnico nominato per l’aggiornamento della stessa pianificazione.

Erano presenti i vertici delle forze dell’ordine, del vice comandante dei vigili del fuoco, dei rappresentanti del dipartimento regionale di protezione civile, dei referenti del comune di Gela e del libero consorzio comunale di Caltanissetta, del direttore del servizio di urgenza emergenza sanitaria, del referente di arpa Sicilia e dei referenti degli stabilimenti.

«Il nuovo piano di emergenza esterna – è stato spiegato –  il cui aggiornamento si è reso necessario anche in considerazione delle modifiche di parte degli impianti di processo nel sito Bio Raffineria ed Eco-Rigen nonché del nuovo schema produttivo in atto presso la Bio Raffineria di Gela e del notevole lasso di tempo intercorso dall’approvazione della vecchia pianificazione risalente al 2008 – è il frutto di una complessa e articolata attività di studio e di analisi del tavolo tecnico che, per più di un anno, ha lavorato con impegno per l’aggiornamento e per l’adeguamento della pianificazione alle nuove linee guida per la predisposizione del piano di emergenza esterna, linee guida per l’informazione alla popolazione e indirizzi per la sperimentazione dei piani di emergenza esterna ».

E il prefetto Chiara Armenia ha poi rimarcato «l’importanza che il piano di emergenza esterna riveste in termini di organizzazione della risposta di protezione civile e quale imprescindibile strumento capace di pianificare le azioni da porre in essere in caso di incidente rilevante per controllarne e circoscriverne gli effetti in modo da minimizzare e limitare i danni per la salute umana, per l’ambiente e per i beni».

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 1 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi