Home Cronaca Oggi pomeriggio arrivo della copia di Gesù nell’Orto degli Ulivi al Santuario....

Oggi pomeriggio arrivo della copia di Gesù nell’Orto degli Ulivi al Santuario. In processione la Settimana Santa

1.119 views
0

Mussomeli – Si deve ai nuovi progressi tecnologici, nel caso di specie ad una scansione stampa in 3D, la riproduzione fedele scala 1a 1 della statua di Gesù nell’Orto degli Ulivi del Santuario Maria S.S. dei Miracoli. Cosa questa che, di fatto, si traduce con la possibilità di portare in processione il simulacro nella serata del giovedì santo. Una carenza, quella di braccia robuste, che già, in occasione della festività della patrona, aveva fatto paventare la possibilità che la processione venisse annullata. Perchè, non solo anime ma anche braccia fedeli è quanto necessita alla Chiesa per assicurare il cosiddetto folclore che poi del folclore stesso è molto ma veramente molto di più. E’ pietà popolare, è fede, rito, sostanza e tradizione. Ora, in occasione, della tanto attesa settimana di Pasqua, la Confraternita di Maria S. S. dei Miracoli si è attrezzata, così la partecipazione ai riti del giovedì santo sarà assicurata da una “copia” della scultura originale che ha permesso un guadagno, o, per meglio dire, uno sconto, in termini di peso, più o meno corrispondente a 300 Kg. Ovverosia circa 60 Kg la nuova immagine in polimeri contro i 350 netti di quella originale in legno che, con asta e “baiardo” si aggirerebbe attorno ai 500-550 Kg. Un chiaro indicatore dei tempi che cambiano. Il gruppo statuario originale era stato commissionato nel 1930 allo scultore mussomelese Cardinale dai coniugi Vincenzo Lanza e Calogera Fasino che hanno voluto farne dono alla confraternita. In segno di riconoscimento verso i benefattori è tradizione da sempre osservata, così come peraltro specificato nell’atto di donazione, che la statua di Gesù nell’Orto sosti un paio di minuti davanti l’abitazione dei benefattori. Nel 1956 è stato ripristinato l’angelo che cadendo, si era rotto, da uno nuovo commissionato allo scultore Giuseppe Emma di San Cataldo in suffraggio dei coniugi Lanza e Fasino. Oggi l’impegno dei confrati si coniuga all’interno di un rinnovato programma per far sì che le tradizioni possano permanere ed essere rispettate pur all’interno di un’ottica nuova, anch’essa più rispettosa dei nuovi tempi. Grazie all’impegno di tutti i confrati, rappresentati dal presidente, Giuseppe Diliberto, dal vice, Domenico Piazza, dal segretario, Giacomo Puntrello, dal cassiere, Vincenzo Lanzalaco, e dai consiglieri, Giuseppe Sorce, Gaetano e Salvatore Castiglione, la nuova statua arriverà oggi pomeriggio dal laboratorio di Palermo, dove è stata realizzata, grazie ad una tecnologia d’avanguardia, e sarà benedetta durante la santa messa di domenica delle 18.30.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 4

Vota per primo questo articolo

Condividi