Home Politica  Partito Democratico di San Cataldo: “No ad improvvisazioni, la viabilità in Sicilia...

 Partito Democratico di San Cataldo: “No ad improvvisazioni, la viabilità in Sicilia priorità assoluta”

222 views
0

San Cataldo – A nome dei propri rappresentanti, il PD di San Cataldo, appresa dal sito-web della Regione Siciliana della nomina di un commissario straordinario per la rete provinciale ottenuta grazie all’accordo tra il Presidente Musumeci e il Ministro delle Infrastrutture Giovannini, esprime le proprie titubanze su un percorso fatto in maniera così tortuosa per giungere a questa nomina. La scelta sembra ricadere sull’Ingegnere Gianluca Ievolella, sulla cui professionalità non si discute. Gli esponenti del PD di San Cataldo, nelle persone di Cataldo Norman Ferrara, Marco Andaloro e Martina Riggi, definiscono il commissario designato persona di alto spessore professionale che già ricopriva la carica di Provveditore delle opere pubbliche della Sicilia, ma si soffermano sul fatto che per giungere a questa nomina si è dovuto attendere quasi quattro anni.  “La prima richiesta della Regione al Ministero delle Infrastrutture, di fatti, è stata effettuata nel 2019, ben due anni dopo l’insediamento della Giunta Musumeci nel novembre 2017. Eppure, nonostante le innumerevoli promesse per sistemare le strade siciliane disastrate, le condizioni in cui versano sono sotto gli occhi di tutti. Dal 2019, poi, si è dovuto attendere il 2022 per avere, finalmente, un commissario straordinario. A fronte di tutto questo, la riflessione sorge spontanea: L’impressione è che sia l’ennesima promessa elettorale non mantenuta o mezza mantenuta a ridosso delle elezioni regionali. Come avvenuto per il concorsone per rinnovare l’organico regionale, anche in questo caso si attendono cinque lunghi anni dall’inizio di questo disastroso governo regionale e casualmente vengono lanciati pomposi comunicati stampa con stanziamenti e nomine a pochi mesi dall’appuntamento con le urne. La paura è di sentirsi dire ancora una volta: avete visto? Adesso c’è il commissario straordinario e possono iniziare i lavori. Ma i siciliani non hanno più voglia di essere presi in giro. Quindi l’invito rivolto al Presidente della Regione Siciliana che anche se sembra troppo tardi c’è sempre tempo, oltre nominare un commissario, ad avere a cuore le priorità della nostra terra. Sarebbe cosa buona, proprio per constatare di persona, prendere la propria auto e percorrendo la strada provinciale Resuttano – Santa Caterina Villarmosa vedere con i propri occhi cosa non si è fatto fino ad oggi. Noi quelle strade le abbiamo percorse, mettendoci nei panni dei tantissimi lavoratori, di studenti pendolari, di genitori che ogni giorno devono portare i propri figli a scuola, di operatori sanitari che sui mezzi di emergenza devono raggiungere i paesi più isolati. Siamo stati al loro fianco, siamo vicini alle loro sofferenze e difficoltà, e per questo sentiamo di denunciare, a gran voce, che la viabilità doveva, deve e dovrà essere una priorità assoluta. Non si può lasciare all’improvvisazione, serve una nuova classe dirigente capace di gestire le situazioni drammatiche e pericolose delle strade siciliane”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi