Home Cronaca «Ucciso per vendetta», tre condanne in appello   

«Ucciso per vendetta», tre condanne in appello   

396 views
0

Caltanissetta – Colpo di spugna a due assoluzioni mentre una terza condanna è stata confermata,  così come una ulteriore assoluzione. Così nel secondo passaggio in aula per un omicidio di ben oltre un quarto di secolo fa.

E che in appello, per due dei tre imputati, è passato per la riforma del primo verdetto. Quello in cui, nell’aprile di tre anni fa, aveva sancito l’assoluzione per i gelesi Carmelo Curvà e Cristoforo Palmieri  e che invece, tornati in giudizio su appello della procura, adesso sono stati riconosciuti colpevoli dalla corte d’Appello di Caltanissetta.

Ed è di dieci anni ciascuno la pena loro inflitta, meno di quanto avesse chiesto nei loro confronti la procura generale per il delitto di Crocifisso Sartania.

Confermate, di contro, la condanna inflitta al gelese Orazio Rolletto con dieci anni di reclusione e, inoltre, il pagamento del risarcimento dei danni in favore dei familiari della vittima. E, ancora, l’assoluzione, invece, di Carmelo Palmieri.

Questo il verdetto che è stato emesso in secondo grado per l’uccisione di Crocifisso Sartania che risale al lontano febbraio del 1995. Poi il suo corpo è stato ritrovato carbonizzato in campagna.

La vittima, secondo la ricostruzione degli inquirenti, sarebbe stata assassina per vendetta. Perché avrebbe maltrattato la propria compagna, sorella di uno degli imputati che poi sono stati chiamati alla sbarra.

Per lungo tempo questo delitto è rimasto un cold case. Poi le rivelazioni di alcuni collaboratori di giustizia hanno inferto un netta sterzata alle indagini.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi