Home Cronaca Posta la foto di una prostituta, ma somiglia tanto alla sua ex...

Posta la foto di una prostituta, ma somiglia tanto alla sua ex fidanzata che lo denuncia per diffamazione

445 views
0

Caltanissetta – Quella donna ritratta in foto e postata su un social network somiglierebbe in maniere impressionante alla sua ex fidanzata. Al punto tale che, ritenendo si tratti di lei, la sua ex lo ha denunciato.

È la curiosa storia che ha avuto come protagonista un trentenne di Bompensiere – assistito dall’avvocato Vincenzo Vitello  – che adesso si ritrova in ulteriori guai con la giustizia, in questo caso per diffamazione.

Secondo la sua tesi a discolpa, quella che avrebbe pubblicato sulle pagine di un social e che ha scatenato l’ira della sua ex ragazza, sarebbe in realtà una prostituta con la quale aveva avuto un incontro particolarmente intimo. E per sfizio aveva pubblicato quello scatto.

Ma la somiglianza sarebbe così tanta che la sua ex fidanzata s’è presentata in caserma per denunciarlo. Ritenendo, invece,  che quella ritratta sarebbe proprio lei.

Come dire, per il trentenne, piove sul bagnato. Sì, perché è lo stesso che un po’ di tempo addietro s’è trovato al centro di un’altra disavventura giudiziaria, pure quella dai risvolti a dir poco singolari.

Sì, perché è stato trascinato sotto accusa per abusi sessuali ma sull’onda di un’avventura “cinematografica” che aveva provato, però fallendola.

Sì, perché s’era presentato a Torino sul set di un film hard perché la sua aspirazione sarebbe stata lavorare come attore nel porno.

Ma quella sorta di provino è andato male. Malissimo. E nel viaggio di ritorno si sarebbe messo a palpeggiare una ragazza sul pullman.

Da qui la denuncia e il processo a suo carico, punteggiato da non pochi fuori programma,  che  per questa vicenda  è ancora in corso.

E dalla sua ex fidanzata aveva anche rimediato – altra storia ancora –  pure una querela per stalking, che poi lei ha ritirato.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi