Home Cronaca Preso a botte per rapinarlo della collana, due le condanne

Preso a botte per rapinarlo della collana, due le condanne

789 views
0

Mazzarino – Le condanne, alla fine, sono arrivate. Meno severe di quanto chiesto dall’accusa, ma ad ogni modo le affermazioni di colpevolezza il processo le ha sancite.

Così per due presunti rapinatori in trasferta, pronti peraltro a risarcire il malcapitato, sui quali pendeva una richiesta di pena, avanzata pochi giorni fa dalla procura, a otto anni di carcere ciascuno.

E invece, ventiseienne Carmen Manuel Giorlando e il ventitreenne Vincenzo Ingegnoso, entrambi gelesi, alla fine sono stati condannati a 5 anni e 4 mesi per una rapina messa a segno a Mazzarino.

Così ha sentenziato il gup al termine del processo celebrato con rito abbreviato e che s’è incentrato su un’azione violenta.

Quella che s’è consumata la sera della festa patronale di Mazzarino. Era del 14 settembre dello scorso anno, giorno in cui il paese rende omaggio alla patrona, la patrona, Maria Santissima del Mazzaro.

Nel mirino dei due imputati, quella sera, sarebbero finiti due ragazzi mazzarinesi. E li avrebbero assaliti in strada.

Ma è contro uno di loro, in particolare che gli aggressori si sarebbero accaniti per strappargli una catenina d’oro che teneva al collo.

E in quella prima azione lo scippato, che ad ogni modo si sarebbe difeso, è stato malmenato. Ma nonostante tutto non si sarebbe arreso, mettendosi all’inseguimento dei due rapinatori nel tentativo di recuperare la sua collanina.

Ma gli sarebbe andata male. Già perché è stato ulteriormente preso a botte e ferito. Fino a dovere fare ricorso alle cure dei sanitari.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi