Home Cronaca Ragazzo si toglie la vita in carcere, la madre: «Avevamo già chiesto...

Ragazzo si toglie la vita in carcere, la madre: «Avevamo già chiesto cure per mio figlio, ma nessuno ci ha ascoltati»

1.810 views
0

Disposta l’autopsia sul corpo del ragazzo che, in carcere, ha deciso di chiudere il suo conto con la vita. È stata la stessa procura ad aprire un fascicolo seppur contro ignoti. E tra le pieghe della nuova inchiesta ha pure disposto l’effettuazione dell’esame autoptico sul corpo del ventottenne Damiano Cosimo Lombardo. Lui che l’estremo gesto lo ha compito mentre al carcere Malaspina di Caltanissetta stava scontando una condanna per tentato omicidio. Imputazione legata a una lite, finita con un accoltellamento, la notte tra il 10 e l’11 dicembre di sette anni fa. Ma ormai era a pochi mesi dalla fine della pena. E non è tutto. Sì, perché tra poco più di un paio di settimane era fissata l’udienza per un suo eventuale affidamento a una comunità di recupero. «Più volte abbiamo chiesto aiuto per mio figlio, ma non ci hanno mai ascoltati… dicevano che idoneo a rimanere in carcere», è lo sfogo , assai composto della madre del ragazzo.Il sostituto procuratore Simona Russo ha disposto l’autopsia sul corpo del giovane. Tra una settimana conferirà l’incarico. E i familiari – assistiti dall’avvocato Davide Schillaci – potranno nominare loro consulenti di parte. Gli stessi familiari, nei prossimi giorni, potrebbero anche presentare denuncia o querela perché, a denti non troppo stretti, hanno spiegato che in passato v’erano stati segnali preoccupanti da parte del ragazzo che già altre due volte aveva tentato di chiudere il suo conto con la vita.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi