Home Cronaca Rapina in farmacia e tabaccheria, nei guai tre giovani cammaratesi. Il...

Rapina in farmacia e tabaccheria, nei guai tre giovani cammaratesi. Il Video

2.864 views
0

Cammarata– La modalità era sempre la stessa: armati e mascherati.Così hanno agito per una serie di rapine a mano armata e furti in abitazione registrati nel 2019 a Cammarata, Santo Stefano Quisquina e a San Giovanni Gemini. I malviventi, prendevano di mira e attaccavano  attività commerciali con dei passamontagna e berretti, indossati per non essere riconosciuti. C’era chi intimava di dare il denaro sotto la minaccia di  un coltello o una pistola giocattolo, e c’era chi si occupava di farsi consegnare i soldi. Infine, compiuta la rapina, i due fuggivano a bordo di un’autovettura parcheggiata nelle adiacenze della scena del crimine.
I carabinieri di Cammarata hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria tre giovani del posto,
incensurati, ritenuti gli autori di queste rapine. Sono N.R., 22enne di Cammarata, nullafacente, e F.T., 20enne di Cammarata, nullafacente, entrambi con la grave accusa di rapina a mano armata e furto aggravato. Invece N.R., 20enne di Cammarata, nullafacente, è stato deferito per furto aggravato.
Messi alla stretta, uno di loro avrebbe pure confessato le proprie responsabilità.
I fatti si riferiscono a due rapine nel 2019, una il 9 agosto ai danni di una farmacia in Santo Stefano Quisquina e un’altra il 15 ottobre in una tabaccheria del centro storico di San Giovanni Gemini, oltre a due furti nelle campagne di Cammarata, tutti commessi nello stesso periodo. I militari con fine fiuto investigativo  hanno ricomposto il puzzle, i unendo  i tasselli di un mosaico che ha portato ben presto a ricostruire le intere vicende. A quel punto, non mancava altro che effettuare alcune perquisizioni a casa degli indagati, che non hanno fatto altro che fornire riscontri oggettivi all’ipotesi investigativa. A casa dei tre, infatti, i militari hanno trovato sia la pistola giocattolo, sia il coltello utilizzato nei vari colpi. Ma anche il vestiario indossato durante i vari episodi criminosi. Per tali motivi, nei loro confronti è scattata una denuncia in stato di libertà per rapina aggravata e per furto aggravato. Nei loro confronti i Carabinieri hanno da poco notificato il termine delle indagini preliminari.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi