Home Cronaca Coltivava droga in casa,  giovane condannato

Coltivava droga in casa,  giovane condannato

968 views
0
immagine archivio

Caltanissetta – Condannato per avere impiantato tre serre di droga in casa. La sentenza ha ricalcato esattamente il pronunciamento di primo grado.

Quando il ventitreenne nisseno Andrea Armando Librizzi è stato condannato a 2 anni di reclusione per  coltivazione, produzione e detenzione di marijuana ai fini dello spaccio.

Tutto è rimasto invariato anche in appello, perché la Corte ha confermato il precedente pronunciamento a carico del ragazzo – assistito dall’avvocato Ernesto Brivido –  che è finito nei guai nell’estate di quattro anni fa.

Quando la polizia ha fatto irruzione in suo  appartamento ed lì ha trovato tre serre di marijuana, con impianti professionali di ventilazione e di riscaldamento artificiale.

In casa era stato installato un sistema a lampade alogene  ad alto wattaggio, adatte per le  coltivazioni di canapa. Quella strana luce era visibile un po’ anche dalla strada.

Sono state segnalazioni giunte da abitanti della zona a  informare la polizia che da quell’appartamento si notava un andirivieni di giovani con vasi per piante e si udivano forti rumori di ventole  a tutte le ore del giorno e della notte. Peraltro i tecnici hanno anche rilevato un fortissimo consumo di energia elettrica.
La polizia, poi, in quella casa ha rinvenuto 34 piante che, secondo la tesi investigativa, avrebbero prodotto stupefacente di buona qualità.

Nello stesso appartamento i poliziotti hanno recuperato altri i 23 grammi e mezzo di marijuana già essiccata. Altri 55 grammi della stessa sostanza e bilancini elettronici sono stati trovati in un altro appartamento nella disponibilità del ragazzo

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi