Home Cronaca Rifilò un pugno in viso a una ragazza, condannato e dovrà risarcirla

Rifilò un pugno in viso a una ragazza, condannato e dovrà risarcirla

650 views
0

Caltanissetta – Una condanna per avere rifilato un cazzotto a una ragazza, forse una ex fidanzata. E due testi hanno rischiato di finire nel registro degli indagati.

Passando pure per un confronto in aula, non usuale per un procedimento dinanzi il giudice di pace, tra la ragazza rimasta ferita e due amici dell’imputato, testimoni dell’accaduto. Nel fascicolo anche più consulenze di parte.

E alla fine un ventunenne, G.B., di Riesi – assistito dall’avvocato Vincenzo Vitello – è stato condannato per lesioni.

Quelle che avrebbe procurato a una giovane, pure lei riesina, D.E.D.B. – assistita dall’avvocato Giovanni Sanfilippo – che si è costituita parte civile.

L’imputato, alla fine, è stato condananto dal  giudice di pace Rosaria Rita De Caro a pagare una multa di mille euro, contro i 1400 euro chiesti dall’accusa, con la concessione delle attenuanti generiche.

In più dovrà anche risarcire la ragazza secondo l’entità che poi verrà stabilita in un procedimento di natura civile.

E il pm pm Monica Ferraro, tra le pieghe del procedimento, ha anche chiesto la trasmissione degli atti alla procura –  per valutare l’ipotesi di falsa testimonianza – nei confronti di due giovani di Riesi, che la notte in cui si sono verificati i fatti sarebbero stati in auto con la coppia.

Avrebbero assistito all’intera scena ma poi, secondo l’accusa, non avrebbero raccontato il vero. Ma il giudice ha deciso di non girare gli atti alla procura, ma di lasciare facoltà alla stessa parte civile d’intraprendere una eventuale azione.

I fatti in questione risalgono alla notte del 12 settembre di due anni fa. Quando in auto, mentre erano parcheggiati sotto casa di lei, al culmine di una discussione il ventunenne avrebbe rifilato un violento pugno al volto alla ragazza facendola finire contro la portiera. Lui era alla guida e lei sedeva sul sedile posteriore. Con loro, due amici dell’imputato.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi