Home Cronaca Rissa e sparatoria per un apprezzamento di troppo, convalidati i dieci arresti

Rissa e sparatoria per un apprezzamento di troppo, convalidati i dieci arresti

798 views
0
immagine di repertorio

Gela – C’è anche l’accusa di tentato omicidio per i dieci arrestati per la violentissima rissa con sparatoria alla stazione di servizio «Gb oil» di Gela.  Scoppiata per un apprezzamento di troppo.

Non solo rissa l’ipotesi di reato che è stata contestata loro per la vicenda finita nel sangue e che, nell’immediato, ha fatto scattare l’arresto Paolo Quinto Di Giacomo di 34 anni. Lui che, intervenendo in difesa della sorella che aveva subito pesanti apprezzamenti, avrebbe impugnato una pistola con silenziatore facendo fuoco contro colui che aveva fatto avances alla sua familiare.

Tutto, rissa compresa, sotto gli occhi di carabinieri e poliziotti che hanno dovuto faticare tantissimo prima di riportare la calma.

E solo grazie all’intervento di un carabiniere, che è intervenuto per disarmare Di Giacomo, che probabilmente si è evitata una tragedia.

Già perché il proiettile che ha raggiunto un licatese trentaquattrenne si fermato in una zona non vitale e per l’impossibilità di estrarlo i medici hanno deciso di lasciarlo lì.

Per i dieci poi arrestati la procura ha chiesto e ottenuto la convalida dei provvedimenti restrittivi per tentato omicidio e rissa.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi