Home Cronaca Rivelazioni su Messina Denaro, chiesti 5 anni per un ufficiale della Dia...

Rivelazioni su Messina Denaro, chiesti 5 anni per un ufficiale della Dia di Caltanissetta

1.121 views
0

Caltanissetta – Cinque anni di carcere per rivelazione di notizie riservate. È quanto chiesto dalla procura  di Palermo  nei confronti del tenente colonnello  della Dia di Caltanissetta, Marco Alfio Zappalà – questo il ruolo rivestito al momento del suo arresto scattato nell’aprile scorso e poi sospeso dal servizio

Sì, perché è stato tra i coinvolti nell’inchiesta sulle presunte talpe in relazioni ad indagini sul latitante di Cosa nostra Matteo Messina Denaro.

La proposta di pena è stata avanzata dai pm della direzione distrettuale antimafia del capoluogo isolano nel processo con rito abbreviato.

Secondo gli inquirenti, l’ufficiale della Dia nissena avrebbe passato file, in realtà catture di schermate di pc, relative all’indagine in questione, all’ex sindaco di Castelvetrano, Antonio Vaccarino, anch’egli coinvolto nella stessa inchiesta. Poi queste informazioni sarebbero state girate al boss Vincenzo Santangelo, impresario di pompe funebri.

Quelle videate le avrebbe ricevute dall’appuntato dei carabinieri Giuseppe Barcellona, anche finito al centro di questo dossier ma la cui posizione è stata stralciata.