Home Cronaca Salvatore Farina: “Prossimo anno raddoppiamo: Rally anche con partenza da Mussomeli e...

Salvatore Farina: “Prossimo anno raddoppiamo: Rally anche con partenza da Mussomeli e slalom del castello”

2.537 views
0

Mussomeli – Il successo dell’ultimo rally di Caltanissetta e del Vallone è… Farina del suo sacco. Salvatore Farina, 40 anni,  fratello dell’indimenticato e compianto pilota Peppino, scomparso 30 anni addietro, racconta come sia impegnativo guidare la macchina organizzativa di questa meravigliosa manifestazione.

 

Il rally è stato un trionfo. Non c’era modo migliore di onorare la memoria di tuo fratello…

Si, ha vinto un mussomelese e ha convinto tutti. Peppino ne sarà felice. Come qui sono stati sempre felici di ricordarlo. Nel 1996 abbiamo fondato una scuderia esperienza bellissima ma che non poteva essere per sempre perché assorbiva tempo di cui non disponevamo. Abbiamo quindi organizzato eventi importanti, il memorial e, appunto il rally. Da solo non ce l’avrei mai fatta.

Gli avete dedicato una prova difficile come la sua comparsa e tecnica come la sui guida

Non è una prova alla portata di tutti, che testa i piloti e la loro  umiltà e concentrazione . Non è stato facile per i locali.  Io per primo  ho forato e non me ne ero nemmeno accorto nell’euforia. Un altro pilota mussomelese ha capottato. Alla fine per  problemi elettrici  mi sono ritirato.

E’ andata decisamente meglio in veste di  organizzatore. Chi ti ha aiutato a realizzare questo sogno?

Giovanni Gagliano che  non si è mai risparmiato per questo rally e negli ultimi quattro mesi si è dedicato anima e corpo. Così  come Biagio Mingoia, Pino Mingoia, Paolo Piparo.  Questo gruppo  ha dato tutto quello che poteva dare.

Lo sforzo economico è stato immane…

Si. Con il fondamentale supporto del  sindaco, on. Giuseppe Catania,  siamo riusciti a  recuperare 15mila euro. I piloti mussomelesi hanno contribuito di tasca propria. Dieci mila euro sono arrivati  da Milena  grazie a Carlo La Piana, Michelangelo Schillaci e Calò Cassenti di Milena, Le attività economiche di Mussomeli hanno supportato, anche finanziariamente,  l’evento. Ognuno ha fatto la propria parte.

Considerato il risultato d’immagine e il richiamo di persone è stato più un investimento azzeccato che un azzardo….

Si questo evento ha creato economia nel territorio, il rally attira le  persone come una calamita.  Non dimentichiamoci pure che chi possedeva i carroattrezzi  si è  messo a disposizione gratuitamente. A Mussomeli ognuno ha fatto la sua parte, ha dato il contributo.

Quante persone hanno  assistito?

Difficile dirlo con esattezza, possiamo fare una stima per difetto. Con un ruolo attivo nella gara  c’erano mille persone, tra equipaggi  e personale a seguito. Il rally ha richiamato mediamente 5mila persone da fuori  a prova tanto che c’è  stato pienone ovunque, a Mussomeli e nei paesi limitrofi,  per dormire, mangiare e anche per prendere un semplice caffè.

 

Nonostante i tanti ritiri e diversi fuori pista, l’organizzazione e la sicurezza non ha avuto sbavature

Si grazie alle forze dell’ordine. In particolare ai militari della compagnia di Mussomeli guidata dal comandante Tomaselli e della Tenenza della Guardia  di Finanza diretta dal comandante Imbesi, dalla polizia municipale coordinata dal comandante  Attilio Frangiamore. Altrettanto decisivo il lavoro svolto dai vigili del fuoco del distaccamento di Mussomeli  e   dal personale  sanitario e parasanitario. Anche gli assessori si sono prodigati in prima persona. Poi abbiamo avuto un segreto.

Riveliamolo…

Tutto è andato bene anche per il grande  senso di responsabilità di cittadini e spettatori che hanno avuto una condotta irreprensibile.

Con queste premesse, cosa bolle in pentola e nei radiatori?

Due grandissime novità.

Sveliamole…

Il rally si svolgerà esclusivamente  a Mussomeli e nel Vallone. Con partenza e arrivo nel paese manfredonico. Anche la prova spettacolo si svolgerà all’ombra del maniero.

L’altra novità?

Con l’amministrazione quest’anno ci attiveremo affinché nel 2024 torni a settembre  il  vecchio slalom sotto il castello . Si chiamerà slalom di “Mussomeli Castello Manfredonico, trofeo Peppino Farina”.  Sempre con grande attenzione per il divertimento del pubblico e partecipanti riducendo al massimo i rischi.

A proposito di sicurezza, credi che se ci fossero stati gli standard di oggi Peppino oggi sarebbe tra i partecipanti al rally?

Nessuno può dirlo anche perché la dinamica  dell’incidente si è verificata  a seguito di un episodio in cui è stato sfortunatissimo. Certo che la velocità media oggi si è abbassata e forse se ci fossero state le restrizioni di oggi Peppino sarebbe ancora  a correre nel rally di Mussomeli. Io continuo a fare rally per lui  per diffondere la cultura della sicurezza e del sano divertimento per pubblico e piloti. Questo sport è anche promozione. Tanto che il prossimo anno il sindaco e la sua giunta stanno pensando a un pacchetto da abbinare al rally per far soggiornare  piloti e appassionati nel nostro paese.

Ti vedi più organizzatore o pilota?

Se qualcosa piace la fatica si dimentica. Per questo mi sento l’energia e l’entusiasmo di un trentenne. L’organizzazione toglie tempo e ti carica di responsabilità però alla fine i sacrifici vengono ripagati se, come per l’ultimo rally: c’è grande affluenza e nessuno intoppo. Questa veste mi limita ma la tuta da pilota non mi sta stretta, anzi mi calza a pennello, per cui continuerò anche a correre.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4 / 5. Vote count: 4

Vota per primo questo articolo

Condividi