Home Cronaca Scippo a Montedoro, chiesti 7 anni e mezzo per i sospetti rapinatori

Scippo a Montedoro, chiesti 7 anni e mezzo per i sospetti rapinatori

770 views
0

Montedoro – Colpevoli di uno scippo nel Vallone. Non ha dubbi l’accusa. Tanto da chiedere la pesante condanna dei due presunti autori in trasferta. Mentre un terzo, che sarebbe entrato anch’egli in azione, è rimasto sempre nell’ombra.

E adesso la procura di Caltanissetta ha chiesto la condanna a 7 anni e 6 mesi ciascuno per il trentenne Francesco Caci  e il venticinquenne Vincenzo Ingegnoso – assistiti, rispettivamente, dagli avvocati Angelo Cafà e Rocco Cutini – ritenuti gli autori di uno scippo consumato a Montedoro.

Quando cinque anni fa è stato preso di mira un settantenne di Montedoro. A lui, mentre camminava in strada, sono stati scippati una collanina e qualche ciondolo, anche quelli d’oro.

I due sospetti li avrebbe poi riconosciuti nel momento in cui, quando ha denunciato l’accaduto, gli sarebbero mostrate alcune foto dai carabinieri.

Ma la difesa, che ancora deve replicare al pubblico ministero, ha sconfessato l’intero impianto accusatorio ponendo sul tappeto presunte lacune nelle indagini che hanno finito per tirare in ballo i due imputati.

A cominciare da tabulati telefonici, che sono stati adesso prodotti al tribunale, che dimostrerebbero che i due giovani, la sera dello scippo, non si sarebbero trovati in quelle zone.

E lo ha espressamente negato anche Caci che ha chiesto di rendere dichiarazioni spontanee negando la sua presenza lì a Montedoro e di avere preso parte a quella rapina.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.2 / 5. Vote count: 5

Vota per primo questo articolo

Condividi