Home Cronaca Scoperta serra indoor di droga curata con corrente a sbafo, padre arrestato...

Scoperta serra indoor di droga curata con corrente a sbafo, padre arrestato e figlio denunciato dai carabinieri

1.622 views
0

Caltanissetta – Nascondevano una serra di droga in un garage e, perdipiù, per coltivare le piante utilizzavano energia elettrica a scrocco.  Così padre e figlio sono finiti nei guai.

Il padre, un sessantenne, è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Palermo Villagrazia, mentre il figlio, trentenne, è stato segnalato alla procura. Con la droga ricavata, secondo stima degli stessi investigatori, avrebbero ricavato diverse decine di migliaia di euro.

Ad entrambi sono state contestate le accuse di detenzione, coltivazione e produzione di sostanza stupefacente e furto aggravato di energia elettrica.

È  durante un servizio di controllo del territorio che s’è concentrato nel rione Falsomiele, che i militari hanno sorpreso i due proprio mentre stavano uscendo da un box dove avrebbero allestito una serra indoor per la coltivazione di cannabis.

Da giorni i carabinieri avevano concentrato l’attenzione su quel magazzino per strani movimenti in zona che erano stati pure segnalati.

Nel momento in cui i militari hanno ispezionato il garage, dentro hanno rinvenuto oltre sessanta piante di cannabis dell’altezza media di un metro e oltre un chilo tra hashish e marijuana che, secondo la tesi accusatoria, sarebbero stati pronti per la vendita al dettaglio. Sì, perché è stato trovato pure materiale per il confezionamento.

Ma non è tutto. Sì, perché per curare quella coltivazione avrebbero alimentato impianto di riscaldamento e d’irrigazione con un allaccio abusivo alla rete elettrica scoperto dai tecnici dell’Enel.

Il gip ha poi convalidato l’arresto del sessantenne mentre tutta la droga è stata inviata in laboratorio per essere analizzata.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.3 / 5. Vote count: 3

Vota per primo questo articolo

Condividi