Home Cronaca Sequestrato e torturato in un garage, chiuse le indagini per due quindicenni

Sequestrato e torturato in un garage, chiuse le indagini per due quindicenni

513 views
0

Caltanissetta – Dossier chiuso per due minorenni di Caltanissetta che avrebbero sequestrato e torturato un tredicenne all’interno di un garage per un’ora e mezza.

Il procuratore capo per i minorenni di Caltanisssetta, Rocco Cosentino, ha chiuso  le indagini sui due quindicenni – assistiti dagli avvocati Massimiliano Bellini e Walter Tesauro – accusati, a vario titolo, di tortura, sequestro di persona, minacce, lesioni aggravate e porto di oggetti atti ad offendere.

Nel loro mirino, in tempi diversi, sarebbero finiti quattro ragazzini, pure loro nisseni, che sarebbero stati malmenati sempre dai due che si sarebbero fatti chiamare i «cugini», anche se non sarebbero neanche parenti.

L’episodio più violento risale alla mattina del 7 settembre dello scorso anno quando un tredicenne è stato attirato in trappola all’interno di un garage.

E, una volta lì dentro, legato mani e piedi con nastro adesivo da imballaggio è stato picchiato per una novantina di minuti. Lo hanno anche minacciato usando un coltello puntato al viso. Fino a quando gli hanno versato addosso un secchio pieno di acqua e di olio per motore, minacciando poi di volergli dare fuoco con un accendino.

Solo dopo averlo ancora minacciato di morte se avesse rivelato quello che era accaduto, lo hanno lasciato andare via.

Ma le indagini dei carabinieri hanno fatto poi luce su altri tre episodi violenti ai danni di altri tre minorenni di Caltanissetta, racchiuso nei mesi appena precedenti. Sempre con aggressioni brutali. Tutti fatti al centro di questo dossier che la procura per i minorenni di Caltanissetta, adesso, ha chiuso.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi