Home Cronaca Sfruttavano 20 braccianti in nero, denunciati due imprenditori agricoli

Sfruttavano 20 braccianti in nero, denunciati due imprenditori agricoli

832 views
0

Caltanissetta – È nel sommerso che avrebbe lavorato un manipolo di braccianti al loro servizio. Lì, nella zona di Piano Stella nel Gelese, dove sono presenti cinque aziende sotto forma di consorzio. E in due sono stati denunciati.

Lì si sono presentati gli agenti della squadra mobile di Caltanissetta con personale specializzato dell’Inps e dell’ispettorato del Lavoro, trovando decine di operai che stavano raccogliendo ortaggi.

Venti di loro sono risultati assolutamente irregolari. Da qui la denuncia a carico di due imprenditori agricoli niscemesi di 42 e 61 anni, per sfruttamento del lavoro nero.

Gli operai sono stati sentiti dagli stessi poliziotti e personale dell’Inps e dell’ispettorato del Lavoro e hanno riferito di lavorare con un salario di cinque euro l’ora, nessun giorno di ferie o aspettativa per malattia e avevano diritto soltanto al riposo settimanale. Per il resto nessun diritto come previsto dai contratti collettivi.

Ma non è tutto. Non indossavano abbigliamento idoneo, niente bagni, cassetta di primo soccorso e sono state rilevate pure altre irregolarità. Tutti indicatori di sfruttamento lavorativo.

Gli imprenditori avrebbero fatto leva sullo stato di necessità degli stessi braccianti che, hanno ammesso, di non avere altro per sbarcare il lunario e di esser costretti, per uno stato di necessità, ad accettare quelle condizioni.

Parallelamente agli strascichi giudiziari è al vaglio la posizione delle aziende in relazione alle sanzioni amministrative legate alle norme sulla regolarità delle assunzioni dei braccianti agricoli. Per il resto sarà la procura di Gela adesso a sviluppare le risultanze dell’ispezione.

L’operazione è frutto non della casualità ma di controlli disposti dal questore di Caltanissetta, Emanuele Rificari, per il contrasto dello sfruttamento lavorativo e del caporalato.

VIDEO

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 3

Vota per primo questo articolo

Condividi