Home Cronaca Spaccio di cocaina, fanno scena muta e restano in cella

Spaccio di cocaina, fanno scena muta e restano in cella

538 views
0

Restano serrate le porte del carcere per due sospetti spacciatori di cocaina. Così ha deciso il gip del tribunale di Caltanissetta dopo l’interrogatorio di garanzia. Ma in realtà i due indagati non hanno risposto. Queste le scelte difensive del trentatreenne nisseno Giuseppe Notarrigo e il venticinquenne sancataldese Francesco Casagni  – difesi rispettivamente dagli avvocati Ernesto Brivido e Calogero Buscarino – che sono accusati di detenzione e spaccio. Entrambi, al cospetto del giudice per le indagini preliminari hanno scelto la via del silenzio avvalendosi della facoltà di non rispondere. A loro carico polizia a magistrati hanno ipotizzato la gestione di un giro di smercio di cocaina tra Caltanissetta e San Cataldo. I fatti che sono stati al centro delle misure cautelari scattate a loro carico poco meno di un paio di settimane addietro, sono racchiuse nell’arco di qualche mese. In particolare, sempre secondo la tesi accusatoria, nel periodo che va dal settembre dello scorso anno fino ad arrivare al gennaio passato. E in questo lasso di tempo gli agenti della squadra mobile di Caltanissetta avrebbe raccolto tutta una serie di elementi a carico dei due sospetti spacciatori. I due indagati, intanto, dopo il rigetto del gip per un affievolimento della misura, attraverso i loro legali si sono già rivolti al tribunale del riesame.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi