Home Cronaca Sparò al rivale, confermati 9 anni di carcere 

Sparò al rivale, confermati 9 anni di carcere 

648 views
0

Caltanissetta – Niente sconti per il feritore. Che, armato di fucile, avrebbe rischiato di uccidere il rivale. Questo è quanto ha ritenuto l’accusa.

E tanto in prima quanto, adesso, in secondo grado, l’impianto accusatorio non ha vacillato. Tanto da farne sancire ancora la colpevolezza.

Anche in appello, infatti, per  il trentacinquenne Luigi Di Noto è arrivata la conferma della condanna a nove anni e quattro di carcere.

Perché su lui pende la pesante contestazione di tentato omicidio. Quello che si sarebbe consumato ai danni del trentottenne Benito Peritore.

Un fallito agguato, che sarebbe scattato sull’onda di precedenti contrasti tra i due, consumato di sera e in una zona buia. Ma le ferite provocate al bersaglio dell’attentato, per buona sorte, non sono state gravi.

Mentre il presunto sparatore è stato arrestato poco dopo. Con lui è stata recuperata anche l’arma che avrebbe imbracciato al momento di fare fuoco. E proprio il fucile e le munizioni trovate in casa sua hanno fatto scattare una ulteriore contestazione a carico dell’imputato.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi